Al via in estate il progetto “Sappada plastic free”

Prenderà il via la prossima estate il progetto “Sappada plastic free”, ideato dall’assessore allo sport Silvio Fauner e promosso dall’amministrazione locale in sinergia con l’Istituto Comprensivo di Comeglians e il Consorzio Sappada Dolomiti Turismo; nei giorni scorsi è arrivata inoltre la notizia del co-finanziamento da parte della Fondazione Friuli. “Abbiamo ricevuto comunicazione  del sostegno della Fondazione Friuli e questo è motivo per noi di grande soddisfazione, vista l’autorevolezza dell’istituzione presieduta da Giuseppe Morandini” riferisce Fauner, da sempre dimostratosi favorevole ad una crescita della sua località in termini di sostenibilità ecologica. 

Il progetto prevede lo sviluppo di numerose iniziative legate al virtuoso obiettivo: si va dalla realizzazione della segnaletica relativa alle fontane distributrici di acqua potabile, dall’acquisizione di borracce ecologiche da distribuire ai turisti  che vorranno avvalersene per sostituire le classiche bottigliette d’acqua in commercio alla realizzazione di un manuale illustrato del “bravo turista”, che sarà realizzato dai bambini delle scuole primaria di secondo grado e secondaria di Sappada.
“Credo che quello della sostenibilità sia l’unico tassello mancante alla nostra montagna, ed in particolare a Sappada – dice Fauner -. Con questo progetto vogliamo dare completezza alla nostra proposta turistica, preservandone l’integrità e le sue risorse ambientali. Vorremmo sensibilizzare sia i residente che i nostri ospiti  ad una maggiore tutela dell’ambiente e dell’acquisizione di una coscienza plastic free”.

Commenta con Facebook