Adecco apre una nuova filiale nella zona industriale di Amaro

Sarà attiva dal prossimo gennaio una nuova sede di Adecco Italia spa nella zona industriale di Amaro. Gli uffici, al servizio di imprese e lavoratori, saranno collocati accanto alla mensa interaziendale – self service – ristorante “La Tavola di Carnia”, presso il Centro Polifunzionale di proprietà del Carnia Industrial Park.

Adecco è l’Agenzia per il lavoro più importante a livello nazionale, grazie ad un team di 1500 professionisti e oltre 300 filiali; impiega ogni giorno più di 35.000 persone ed è partner di oltre 8.000 aziende.

La nuova sede di Amaro si aggiunge alla storica filiale collocata nel centro di Tolmezzo e sarà inizialmente operativa tutte le mattine dalle 9 alle 13.

Contestualmente al nuovo insediamento, il Carnia Industrial Park ha sottoscritto con Adecco un accordo di collaborazione, analogo a quello con le altre due agenzie aventi sede in Carnia, che va ulteriormente ad ampliare il pacchetto di servizi di consulenza e assistenza, a condizioni commerciali preferenziali, dedicate alle aziende del Parco.

“È un’operazione che abbiamo fortemente voluto – commenta iel direttore del Carnia Industrial Park, Danilo Farinelli – e sono lieto che Adecco abbia accolto la nostra proposta di insediamento. La crescita delle aziende è spesso condizionata dalla difficoltà di trovare competenze adeguate. La presenza dell’Agenzia al centro della zona industriale di Amaro, in un’area di intenso transito veicolare e pedonale, auspichiamo consenta, sia ai lavoratori che alle imprese, di disporre di un interlocutore professionale in grado di favorire l’incontro fra domanda e offerta di lavoro”.

Stefania Marcolin, direttore delle operazioni Adecco in Friuli Venezia Giulia, ha aggiunto: “Siamo particolarmente orgogliosi di approdare nel cuore della Carnia, area socio-economicamente rilevante in cui il Carnia Industrial Park sta portando avanti da tempo un importante lavoro per permettere a tutta la zona di crescere economicamente, sia dal punto di vista dell’attrattività che della competitività, tutto questo attraverso la creazione delle condizioni ideali per l’insediamento di nuove imprese. Siamo convinti che attraverso questa collaborazione riusciremo a migliorare ulteriormente questi due aspetti, favorendo l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, una delle sfide più complesse che il tutto nostro Paese dovrà affrontare nel prossimo futuro”.