Addio a Matteo Chiapolino, “anima” del Picchio Rosso

Se n’è andato Matteo Chiapolino, classe 1942, storico titolare della discoteca “Picchio Rosso”. I funerali si svolgeranno domenica 9 giugno alle 14.30 nella chiesetta di Priola.

Proponiamo il ricordo di Cristian Comelli, direttore artistico di Radio Studio Nord.

Tra le tante tappe nella vita di un artista, alcune rimangono impresse in maniera indelebile, e tra queste di certo ci sono le persone che per prime credono in te e ti permettono di lavorare per loro, perché in te vedono la persona che può realizzare il lavoro nei modi in cui loro lo immaginano.

Per me Matteo Chiapolino è stato questo, cercandomi e assumendomi al “Picchio Rosso” nel 1997 dopo avermi ascoltato in Radio assieme a Stex. Il libretto ENPALS che mi accompagna da allora è solo uno dei ricordi di quel periodo e di una persona che mi ha insegnato e fatto capire il rigore del lavoro, anche nel divertimento e nella spensieratezza dei miei 20 anni.

Imprenditore carnico del divertimento, ha fatto conoscere ed incontrare generazioni, migliaia di persone tra le mura di “Da Matteo” prima e “Picchio Rosso” poi, del locale era immagine e anima. Assieme ai suoi collaboratori che sceglieva sempre con accuratezza.


Anche ora entrando al Picchio, il ricordo va a quella persona che era sempre il primo ad accoglierti e ad invitarti ad entrare con educazione e con un sorriso per tutti.

Fino a chiusura, quando nel locale echeggiava la sua voce e il suo “signori si chiude” che era il suo modo per dare l’appuntamento alla prossima festa.

Con lo pseudonimo “Matteo I” aveva pubblicato un 45 giri in vinile che riproponiamo nel link di YouTube.

 

 

Commenta con Facebook