Ad Arta Terme si inaugura il nuovo bivacco Lander

È fissata per sabato 5 novembre, alle ore 11:00, l’inaugurazione del nuovo bivacco Lander, in Comune di Arta Terme.

La costruzione, poggiata su di una piattaforma in calcestruzzo, è realizzata in abete bilama, con metodo blockbau e incastri angolari a coda di rondine. Tra piano terra e primo piano, lo spazio messo a disposizione degli ospiti è di quasi cinquanta metri quadrati. Una architettura semplice, molto calda e accogliente, che ben si inserisce nell’ambiente naturale: una rigogliosa faggeta e suggestivi panorami.

“Questo bivacco è stato voluto, progettato e realizzato dall’associazione Amici Della Montagna di Piano d’Arta – dice Massimiliano Di Monte, presidente dell’associazione stessa -. E’ dall’estate 2014 che stiamo concentrando le nostre energie per raggiungere l’importante risultato. Grazie a una progettualità alla nostra portata e ad una precisa strategia, con il fondamentale apporto di soci e simpatizzanti A.D.M. nonchè all’importante sostegno economico della Provincia di Udine, della Fondazione CRUP, dell’UTI della Carnia e del Comune di Arta Terme, che ne è anche il proprietario, l’associazione corona quello che per lungo tempo ha per noi rappresentato un sogno. Il Lander, con i suoi torrioni e una zona geologica molto interessante, è infatti meta di molti escursionisti, sia regionali che provenienti da fuori regione. Siamo felicissimi di questo importante risultato, che mette nuovamente a disposizione degli amanti della montagna un riparo sicuro, confortevole e sempre aperto”.

Un appuntamento importante, quindi, quello di sabato 5 novembre, che costituisce a tutti gli effetti un piccolo tassello di storia di una comunità. Una storia vissuta da protagonisti, dove il ruolo di primo attore è ricoperto da una associazione volenterosa, capace e caparbia, che ha saputo motivare e catalizzare l’interesse della politica, superando diversità di vedute e agendo unicamente nell’interesse della collettività.