Ad Arta Terme rinviate le scadenze delle rate della Tari

Il sindaco di Arta Terme Luigi Gonano comunica che nell’ultima seduta del Consiglio Comunale, su proposta della Giunta, è stato deliberato il rinvio delle scadenze delle rate della TARI per tutte le utenze domestiche e non domestiche del comune.
La prima rata dovrà essere pagata entro settembre 2020 anziché a maggio, mentre la seconda rata a metà dicembre anziché a novembre. Per quanto riguarda invece la prima rata dell’IMU in scadenza il 16 giugno, le cui aliquote sono rimaste invariate rispetto all’anno scorso, è stata prevista la non applicabilità di sanzioni per chi dovesse pagare entro i due mesi successivi a tale scadenza. Sempre per la TARI invece, ci saranno riduzioni importanti dell’importo per le utenze non domestiche particolarmente danneggiate da questa emergenza sanitaria.
“Intervento questo che l’Amministrazione Comunale potrà realizzare anche grazie alle misure prese dalla Regione e al contributo straordinario del BIM Val Tagliamento, che ringraziamo – dice Gonano -. Inoltre saranno esentate dal pagamento della Tosap le imprese di pubblico esercizio che faranno e stanno già facendo richiesta di suolo pubblico per far fronte alle stringenti prescrizioni in materia di distanziamento sociale e contenimento della diffusione del Covid-19 in questa nuova fase. Per tutto questo voglio ringraziare i nostri dipendenti comunali che con dedizione e professionalità hanno lavorato duramente permettendoci di offrire alla nostra popolazione queste prime concrete misure”.

 

Commenta con Facebook