A Trento è stato il giorno dell’Adunata degli Alpini

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è arrivato alle 10 al cimitero monumentale di Trento per la deposizione di due corone, una alla lapide dei caduti italiani e l’altra a quella dei caduti austroungarici. Il capo dello Stato è a Trento nell’ultima giornata della 91/a adunata nazionale degli alpini, che cade nell’ultimo anno del centenario della Grande guerra.

Mattarella è arrivato al cimitero di Trento, dopo essersi recato a depositare una prima corona al Mausoleo di Cesare Battisti, sulla collina di Tento.
Con il Capo dello Stato sono presenti autorità civili e militari, tra cui la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, il ministro della Difesa Roberta Pinotti, il capo di Stato maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, il governatore del Trentino, Ugo Rossi e il sindaco di Trento Alessandro Andreatta.

Ad attendere il Capo dello Stato al cimitero monumentale di Trento c’era anche il console generale austriaco, Wolfgang Spadinger, così come il vicepresidente nazionale della Croce Nera austriaca, Walter Murauer e il comandante della Federazione degli Schuetzen del Trentino (milizie storiche del Tirolo), Ezio Cestari. Il capo dello Stato ora è atteso, insieme alle altre autorità, alla tribuna d’onore della sfilata.