A Gemona la lezione-spettacolo di Vittorio Sgarbi su Dante, Giotto e l’Amore

 Vittorio Sgarbi ha saputo farsi conoscere e apprezzare dal pubblico teatrale grazie alle sue lectio dedicate ai grandi della Storia dell’Arte. Con il nuovo spettacolo fa un passo in più creando un ponte tra arte e letteratura: a legare Dante Alighieri e Giotto da Bondone è la visione dell’amore. Dante Giotto e l’Amore, dopo la doppia replica a Cividale in febbraio, sarà ospite in altri due teatri del Circuito ERT all’inizio della prossima settimana: martedì 5 aprile alle 20.45 al Cinecity di Lignano Sabbiadoro e mercoledì 6 aprile alle 21.00 al Teatro Sociale di Gemona del Friuli. Sui due palchi regionali assieme a Vittorio Sgarbi salirà anche Valentino Corvino, autore e interprete delle musiche originali dello spettacolo. 

Il critico d’arte e scrittore è ormai un habitué del Circuito regionale dove ha portato negli ultimi anni le lezioni dal vivo su Raffaello, Caravaggio, Leonardo e Michelangelo. Come detto, la sua nuova indagine segna un sorprendente cambio di rotta rispetto al passato perché raddoppia i protagonisti: al centro della narrazione vi sono, infatti, la figura di Dante Alighieri (Firenze 1265 / Ravenna 1321) in relazione paritetica con il coevo Giotto di Bondone (Colle di Vespignano 1267 / Firenze 1337).
Traendo spunto dai 700 anni dalla morte del Sommo Poeta, Vittorio Sgarbi celebra alla sua maniera Dante intessendo inediti fili conduttori nello scambio con Giotto. Entrambi eminenti attori di una nuova raffigurazione artistico letteraria, con le loro opere hanno condizionato i modelli stilistici a seguire, influenzato i canoni filosofici, sociali e spirituali del tempo, giungendo fino a noi come imprescindibili fondamenti.

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it o contattando il Cinecity di Lignano (334 1058083 da lunedì a venerdì ore 17-20, sabato e domenica ore 13-21) e l’Ufficio IAT di Gemona (0432 981441). I biglietti sono disponibili anche online sul circuito Vivaticket.