A 40 anni dal trionfo europeo sui 5000, Venanzio Ortis in visita all’impianto di atletica di Tolmezzo

Sono passati esattamente 40 anni da quando il paluzzano Venanzio Ortis vinse i Campionati Europei di atletica leggera a Praga sulla distanza dei 5.000 metri.
Un risultato sportivo incredibile, che resterà nel cuore e nella memoria di tanti sportivi.
Proprio Ortis nei giorni scorsi ha fatto visita all’impianto di atletica leggera di Tolmezzo, oggetto di polemiche legate al mancato finanziamento per la sostituzione del saccone per il salto in alto. Ma, come suo costume, Ortis ha raccomandato agli sportivi locali di guardare avanti e di continuare ad applicarsi per il bene dei giovani e del territorio.
Il grande atleta carnico, smessa l’attività agonistica, si sta dedicando con il solito entusiasmo a livello dirigenziale, supportando diverse iniziative. Ricopre infatti la carica di vicepresidente provinciale del Centro Libertas e segue in prima persona l’organizzazione del trofeo Gigi Modena, il circuito giovanile di atletica leggera che vede protagonista con una tappa anche Tolmezzo.
L’incontro con il presidente della locale Libertas Francesco Martini è servito anche per discutere di una grossa manifestazione di atletica, da tenersi a Tolmezzo la prossima primavera. Già ci sono stati contatti con le Fiamme Oro Padova e a breve il programma sarà perfezionato.
Martini ha ringraziato Ortis per quanto sta facendo a favore dello sport e per la vicinanza che ha sempre avuto verso la Libertas Tolmezzo.

(nella foto Ortis e Martini)

Commenta con Facebook

Un pensiero riguardo “A 40 anni dal trionfo europeo sui 5000, Venanzio Ortis in visita all’impianto di atletica di Tolmezzo

  • 27 Novembre 2018 in 21:21
    Permalink

    Venanzio Ortis e Giorgio Di Centa, oltre che grandi atleti, sono persone semplici
    e modeste davanti alle quali togliersi tanto di capello.

I commenti sono chiusi.