6 maggio, a Gemona “La legge del terremoto” di Alessandro Preziosi

La Cineteca del Friuli ricorda il 46° anniversario del terremoto del Friuli con la proiezione al Cinema Sociale di Gemona, da venerdì 6 a lunedì 9 maggio, del documentario di e con Alessandro PreziosiLa legge del terremoto, visto in anteprima regionale lo scorso giugno alle Giornate della Luce di Spilimbergo.

Popolare interprete teatrale, cinematografico e di tante fiction televisive, Preziosi è stato testimone, a soli sette anni, del sisma in Irpinia nel 1980, esperienza che lo ha segnato profondamente. Dopo la nomina, nel 2011, due anni dopo il terremoto dell’Aquila, a direttore del Teatro Stabile d’Abruzzo, ha maturato l’esigenza di raccontare in prima persona questo evento catastrofico che a più riprese ha sfregiato il paesaggio italiano, le nostre opere d’arte, causando pesanti ripercussioni anche nella psiche delle persone.

Alessandro Preziosi

Nasce così La legge del terremoto, un viaggio visivo, storico ma soprattutto emotivo dentro ai terremoti che negli ultimi decenni hanno colpito più duramente il nostro Paese, a partire dalla Valle del Belice, nel gennaio 1968, quindi il Friuli, Assisi, Aquila, Amatrice. La distruzione improvvisa, la perdita di persone care, la vita stravolta in pochi secondi lasciano inevitabilmente tracce indelebili. Quali abitanti di un territorio già ferito e che rimane a forte rischio sismico, il racconto di Preziosi, insieme intimo e corale, sofisticato e commosso, ci colpisce e ci coinvolge nel profondo.

Straordinari sono i documenti d’archivio utilizzati (tra gli altri dell’Archivio Luce, delle Teche Rai, dei Vigili del Fuoco), insieme alle testimonianze d’eccezione fra cui quelle di Erri De Luca, Francesco Merlo, Giulio Sapelli, Vittorio Sgarbi, Mario Cucinella, Pier Luigi Bersani, Angelo Borrelli, Grazia Francescato, e alle riprese in luoghi di forte valenza simbolica, primo fra tutti il Grande Cretto di Alberto Burri a Gibellina.

La legge del terremoto è in programma venerdì 6 maggio alle 21.30 (dopo i riti civili e religiosi che si celebreranno a Gemona per ricordare l’anniversario), sabato alle 19, domenica alle 21 e lunedì alle 19.