6 maggio 1976, 40 anni dopo. Via alle commemorazioni, il programma comune per comune

Da questo pomeriggio, con la Santa Messa che verrà celebrata alle ore 17.00 nel Duomo di Gemona assieme ai Vescovi di tutte le Diocesi che si sono gemellate con il Friuli in occasione del sisma, si aprirà una intensa tre giorni di appuntamenti con la memoria della tragedia dell’Orcolàt che scosse una terra intera nel 1976.

Sempre oggi, giovedì 5 maggio, quasi in contemporanea, alle 16.30, in Comune a Venzone l’evento di apertura della Settimana della cultura friulana: il convegno su «Recupero e restauro dei beni archivistici e librari. Dall’esperienza del terremoto alla gestione delle calamità», con esperti anche ministeriali.

VENERDì 6 MAGGIO LA VISITA DI MATTARELLA TRA GEMONA, VENZONE E UDINE

porta gemona terremotoIl sindaco di Gemona, Paolo Urbani, donerà al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel quarantennale del sisma del 1976, copia dello statuto di autonomia della città datato 1300. ”E’ la nostra carta costituzionale – ha detto Urbani – che ci ha sempre guidati nell’autonomia e nell’indipendenza. Sentimenti che sono stati alla base della ricostruzione”. Mattarella sarà a Gemona, dalle 10.30 per celebrare i 40 anni dal terremoto del 6 maggio 1976 che devastò queste terre che tuttavia seppero rinascere e ricostruire i loro paesi ‘com’erano e dov’erano’ grazie alla solidarietà internazionale e nazionale. ”E proprio di questa solidarietà – ha proseguito Urbani – ringrazierò il Presidente, cittadino onorario di Gemona, dopo che nel 2012 abbiamo istituito questa figura collegandola alla Presidenza della Repubblica. Siamo orgogliosi di questa visita – ha proseguito il sindaco – e tutta la città aspetta il Presidente. Sono personalmente contento che cominci la sua visita in Friuli rendendo omaggio alle vittime del terremoto nel cimitero monumentale di Gemona a ricordo di tutti i caduti di quell’evento”. ”Mattarella – ha concluso Urbani – sarà ricevuto in Consiglio comunale e passeggerà per il centro storico. Visiterà il duomo dove lo attenderà per un breve incontro l’arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato”.

A Venzone il presidente della Repubblica si trasferirà verso le 11.30, sarà accompagnato dalla presidente della Regione Debora Serracchiani. Arriverà in piazza del Municipio, ma visiterà palazzo Orgnani-Martina in particolare per la mostra Tiere Motus, quindi attraverserà di nuovo la piazza del Municipio per vedere stavolta il Duomo della cittadina. Ad accoglierlo ci saranno anche dei mezzi storici dei Vigili del Fuoco.

Quindi, dopo la pausa in Prefettura a Udine il tarsferimento nella sede udinese della Regione alle 16 per l’intitolazione dell’auditorium ad Antonio Comelli, presidente della Regione dal 1973 al 1984, e intervenire alla seduta straordinaria del Consiglio regionale.

LE CELEBRAZIONI NEI VARI COMUNI DEL 6 MAGGIO
Gemona del Friuli
ore 20.00: Messa solenne, Duomo di Santa Maria Assunta. Al termine, fiaccolata del ricordo fino al cimitero comunale presso il Monumento ai Caduti.

Trasaghis
dalle ore 10.30 alle 12.00: Celebrazione in ricordo dei caduti e consegna degli attestati di benemerenza a tutti gli Enti che sono intervenuti a favore del comune, cimitero e Sala consiliare.

Venzone
ore 10.00: Inaugurazione della nuova Sala multimediale Museo Tiere Motus e della mostra “Friûl ferît – Friuli ferito. Il terremoto del 1976 nelle immagini di Riccardo Viola”
ore 10.30: inaugurazione della mostra “I bambini del ’76”. Immagini e ricordi a quarant’anni dal terremoto del 1976, Palazzo Orgnani Martina
ore 20.00: Messa solenne – Requiem a suffragio delle vittime del terremoto, Duomo di Sant’Andrea Apostolo.

Cassacco
ore 20.30: Spettacolo “Par mai, par simpri. Ricordo del terremoto del 6 maggio 1976”, Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista.

Gonars
ore 20.30: Concerto “I fruts dal orcolat”, Chiesa di San Canciano martire

Forgaria nel Friuli

ore 3.20/3.35 staffetta podistica del ricordo, passaggio a Forgaria/municipio;
Sante Messe in suffragio delle vittime del sisma: ore 19.00 a Forgaria
ore 20.45 a Cornino

Cimano di San Daniele del Friuli

Ore 20.00 Santa messa accompagnata dal Coro Guarneriano nella chiesa di Cimano

Commenta con Facebook