Defibrillatori: chi, come, quando? A Gemona si fa il punto della situazione

L’Amministrazione Comunale di Gemona, in collaborazione con il centro formazione RCP dell’’Azienda Sanitaria n°3, il Servizio Emergenza 118 e il CONI Regionale, si è fatta promotrice dell’organizzazione di un convegno di sensibilizzazione sull’uso del defibrillatore nello sport e nella vita quotidiana, in programma sabato 6 febbraio con inizio alle ore 9,00 presso il Cinema Teatro Sociale.

__

Il progetto di sensibilizzazione segue l’imposizione di legge dettata dal decreto Balduzzi (doveva entrare in vigore il 20 gennaio 2016) sembra però con una proroga di mesi sei, diventerà obbligatorio dal 20 luglio 2016, che obbliga tutte le società o associazioni sportive anche amatoriali a dotarsi durante la loro attività di defibrillatore e personale abilitato al suo uso.

Questa imposizione di legge ha fatto si che l’informazione venga diffusa su tutto il territorio comunale, invitando tutte le associazioni sportive e non ad inviare del personale ai corsi previsti. Pertanto, a conclusione di questo primo ciclo di corsi, l’assessore con delega alla sicurezza Loris Cargnelutti, al fine di educare e informare sullo stato dell’arte non solo gli sportivi ma tutti i cittadini del nostro comune e dei comuni inseriti all’interno dell’AAS3, con il coinvolgimento anche del mondo della scuola compresa l’Università di Udine con il corso di Laurea in Scienze Motorie, invita la popolazione sabato 6 febbraio con inizio alle ore 9,00 presso il Cinema Teatro Sociale.

defibrillatoreAl convegno, tra i relatori ci saranno esperti del settore sanitario, dal cardiologo dott.P.Venturini al medico sportivo dott. F. Graniero, si parlerà dell’ approccio alla chiamata di soccorso al 118 con il dott. Trillò ci sanno gli aspetti legati alla formazione del personale da abilitare all’uso del defibrillatore con la dott.ssa C. Gonano. Avremo la presenza del Presidente del Coni Regionale ing. G. Brandolin e la presenza dell’avvocato P.Dal Zilio per meglio comprendere le responsabilità civili penali. Sarà inoltre l’occasione in cui le Banche di Cividale, Carnia e Gemonese, il Gruppo Ana di Gemona e Santena, le Associazioni Rotary e Lions con Simone Padoin assieme all’Amministrazione Comunale doneranno i defibrillatori alle società sportive.

Grazie a questi strumenti, in caso di arresto cardiaco, con un semplice e rapido intervento tutti potremmo salvare la vita di qualcuno e rendere più sicura la nostra città e i nostri territori. L’assessore Cargnelutti ricorda che durante il convegno verranno raccolte le disponibilità alla partecipazione per ulteriori corsi di formazione e che l’adesione al convegno è libera e gratuita ed è possibile farla chiamando l’Ufficio Attività Sportive e Ricreative al n° 0432/973258 o inviando una email a cultura@gemonaweb.it,

Commenta con Facebook