Sanità a Gemona, la replica del Pd: “Da Palese e Turchetti sudiciume politico”

“Sudiciume politico. Non c’è altro termine per indicare l’attacco personale rivoltomi dai due consiglieri comunali Palese e Turchetti, aride controfigure di un teatrino di bassa politica messo in scena dal solito regista”. Replica così il segretario del Pd del Gemonese, Sandro Venturini, all’attacco degli esponenti della maggioranza consiliare di Gemona, in merito alle questioni sanitarie del territorio.

sandro venturini
Sandro Venturini

“È davvero triste dover assistere a tali offese indecorose, che gettano discredito prima di tutto su chi le arreca piuttosto che su chi le riceve. Se la questione non fosse da rubricare a chicchera d’osteria – attacca ancora Venturini – chiederei ai due consiglieri di riportare fatti e vicende concreti a sostegno delle loro bieche illazioni. Se vi sono elementi che possano configurare un conflitto di interessi tra il mio ruolo politico e la mia professione li palesino. Altrimenti la smettano di dare sfogo alle loro manie persecutorie che li costringono a trovare “nemici della patria” in ogni dove, a partire dal partito democratico locale e si mettano seriamente a lavorare per il bene della nostra martoriata comunità”.

“Quanto ai partiti da prefisso telefonico – prosegue ancora l’esponente del Partito Democratico – li invito a rivolgersi al Sindaco Urbani, che è anche commissario dell’UDC Regionale, un partito di cui si è persa traccia nel panorama politico. Del resto non ho visto esponenti di quel partito stracciarsi le vesti per le sorti di Gemona!”

“I consiglieri Palese e Turchetti, insieme al grande timoniere che li pilota, farebbero bene a chiedersi come mai Gemona versi da anni in una pietosa condizione di isolamento politico, senza riuscire a contare un’“acca” – conclude – e sia in un perenne e patetico conflitto con la Regione, con i comuni vicini, con l’opposizione, con il mondo intero, con le evidenti conseguenze. Dalle macerie che sta lasciando questa sottoclasse politica sarà duro risorgere”.

Commenta con Facebook