Zannier e Mazzolini incontrano a Tolmezzo agricoltori e allevatori della montagna

Non ci ricordiamo degli agricoltori e degli allevatori solo in campagna elettorale, ma siamo al lavoro per risolvere una volta per tutte la vergognosa questione dei fondi Agea».

A dirlo è il vicepresidente del Consiglio regionale Stefano Mazzolini, che insieme all’assessore regionale alle risorse agroalimentari e forestali Stefano Zannier ha incontrato, a Tolmezzo, un gruppo di agricoltori e di allevatori della montagna friulana.

«Mi sono occupato in campagna elettorale dei ritardi delle indennità a favore di chi fa agricoltura in montagna e finalmente le cose si stanno sbloccando –
prosegue Mazzolini –. Ringrazio l’assessore Zannier per aver preso subito a cuore una problematiche che sta mettendo in ginocchio le imprese locali che hanno bisogno di maggiori attenzioni viste le difficoltà in cui si trovano ad operare. Abbiamo voluto andare in fondo alla questione mettendola tra le priorità della nuova legislatura».

Mazzolini ha poi parlato del Piano di Sviluppo Rurale: «Ci sono delle lacune che vanno colmate, perché si rischia di penalizzare gli agricoltori e gli allevatori che operano in montagna, e su questo stiamo lavorando. Queste persone andrebbero incentivate per il ruolo importante che hanno: il loro lavoro, infatti, contribuisce a mantenere vivi i paesi delle vallate montane. Lo ripeto spesso – conclude l’esponente della Regione –, ma se nelle terre alte si abbandonasse l’attività agricola, ci sarebbero gravi conseguenze anche per le città e i borghi in pianura».
Mazzolini e Zannier hanno incontrato anche una rappresentanza di boscaioli per ascoltare le loro difficoltà e raccogliere le loro istanze.

Commenta con Facebook