Volano Under 16 e Under 18 Regionali della Libertas Pallacanestro San Daniele

di SARA PUNTEL

Week-end importante quello appena trascorso per le squadre giovanili della Libertas Pallacanestro San Daniele, con Under 16 e 18 Regionali matematicamente primi in classifica e qualificati alla seconda fase regionale “Gold”.
Sconfitte invece per gli Under 15 Eccellenza nel “big-match” di Trieste contro i Salesiani Don Bosco, per gli Under 14 Elite e per gli Under 13 Regionali.
Tornano invece al successo le Vipers, fra le mura amiche, contro il quotato Sistema Rosa Pordenone, dopo un’autentica battaglia.


UNDER 18 REGIONALI

L’Under 18 è già qualificato alla seconda fase, ma tenta di onorare al meglio l’impegno, cercando un’imbattibilità che, fino a qualche mese fa, nessuno avrebbe preso in considerazione. Al Pala “Falcone e Borsellino” si è presentato un Cussignacco deciso a far valere la supremazia fisica. Un importante parziale di 6-18 ha spiazzato i padroni di casa nel primo quarto. Tutt’altra musica nella seconda frazione, dove coach Milan ha riassettato il quintetto, alzando l’intensità difensiva: il parziale è un 15-5 che ha capovolto il punteggio e ha portato i BullDogs, all’intervallo lungo, a chiudere in vantaggio (30-25).

Nella ripresa non è cambiato poi molto e i collinari hanno mantenuto il vantaggio, ma nell’ultima frazione Cussignacco ci ha creduto. Ci è voluta grande determinazione da parte dei ragazzi di coach Milan per portare a casa la vittoria. Il 60-54 finale ha premiato i BullDogs e ha reso merito a un Cussignacco che non ha mai mollato, autorevole protagonista di un incontro piacevole agli occhi dei presenti.

PROSSIMO TURNO: Giovedì 1 febbraio, ore 19.00 a Fagagna.

 

UNDER 16 REGIONALI

Anche per gli Under 16 Regionali, allenati dai coach Sgoifo e Vuerich, è arrivata la qualificazione alla seconda fase regionale “Gold“.

A Tolmezzo il gruppo 2003, nato dalla collaborazione fra la locale società, la Libertas Pallacanestro San Daniele e il Gemona Basket, ha incontrato la Gsa Udine: quello che si preannunciava come un derby molto sentito è durato poco più di 12 minuti, grazie alla grande determinazione messa in campo da capitan Romanin e compagni. Molte le assenze registrate in casa udinese, con il solo capitan Honsel a cercare di dare c’ero manforte ai suoi.

Dopo il 20-10 della prima sirena, il divario è pressoché raddoppiato, fino al 42-18 della seconda. Secondo tempo che è continuato nel medesimo modo, fino ad arrivare al 94-44 della sirena finale. “Doppie cifre” da parte di Fornasiero (18), Londero (17), Romanin (12), Cimenti e Rupil (10 a testa), ma nel complesso c’è da evidenziare un’ottima prestazione di squadra,,impreziosita anche dai canestri di Toffoli (5) e Mansutti (7).

In attesa del calendario della seconda fase, Stoch e compagni, possono essere fieri delle dieci vittorie, in altrettante partite, contro avversarie fondamentalmente tutte formate da avversari di un anno più grandi.

 

UNDER 15 ECCELLENZA

Era il big-match della terz’ultima giornata del girone di ritorno della prima fase, quello che vedeva avversarie, nella palestra dell’oratorio Don Milani di Via dell’Istria a Trieste, i padroni di casa, secondi in classifica, contro i ragazzi “targati” Gemona Basket, allenati dai coach Sgoifo e Vuerich, primi in graduatoria.

L’nizio è stato tutto di marca triestina, con il bomber locale Longo autore di ben 15 punti nel solo primo quarto. Capitan Romanin e compagni, decisamente tesi, alla prima sirena hanno chiuso sotto 29-13.

Anche nella seconda frazione (50-23 il finale) il copione non è  cambiato e gli ospiti si sono infranti contro il muro della zona triestina e i loro rapidi contropiede, tramutati quasi sempre in canestro dai vari Butti (16 per lui alla fine), Polo (18) e Venier (9).

Al rientro dagli spogliatoi grazie anche all’energia di Romanin (23) e Cimenti (14) la partita si è fatta di nuovo equilibrata, tanto che il terzo parziale (12-17) e l’ultimo (21-22) sono stati entrambi vinti da Mucciolella e compagni.

È arrivata comunque la seconda cocente sconfitta stagionale (83-62) in due campionati (Under 15 Eccellenza ed Under 16 Regionali) sempre contro la stessa avversaria che anche questa volta ha dimostrato di essere nettamente più forte in termini di mentalità, atteggiamento e cattiveria agonistica. Assoluto protagonista Stefano Longo autore, alla fine, di ben 34 punti.

Ora le due squadre si trovano appaiate al primo posto in classifica, ma con entrambi gli scontri diretti a favore dei Salesiani (questi ultimi hanno perso a Cordenons e a Udine). Restano ancora due partite da giocare del girone di ritorno della prima fase da disputare, oltre a una fase ad orologio che decreterà sia la squadra campione regionale, sia i nomi delle tre squadre che andranno agli spareggi interzona per le finali nazionali di categoria.

PROSSIMO TURNO: Sabato 27 gennaio, ore 18.30 a Gemona, contro il Basketrieste.

 

UNDER 14 ELITE

Annata che non ne vuol sapere di svoltare per capitan Cescutti e compagni che, al rientro dalle vacanze natalizie, hanno ritrovato finalmente in campo Viola, dopo praticamente due mesi e mezzo di assenza, ma hanno dovuto rinunciare contemporaneamente a Kicev e Quai, entrambi a letto con l’influenza.

Peccato perché se la prima partita del nuovo anno, contro la Pallacanestro Trieste, si sapeva essere assolutamente proibitiva, la seconda, contro la Libertas Gonars, con tutti gli effettivi presenti, avrebbe potuto regalare un risultato diverso.

C’è poco da dire sul primo incontro dove i triestini di coach Pensabene, assolutamente superiori, sia per qualità fisiche che tecniche, hanno impiegato poco più di un quarto per “uccidere” la partita tanto che dal 15 – 30 dei primi minuti della seconda frazione, si è arrivati subito al 25 – 59 dell’intervallo lungo.

Abbastanza difficili i rimanenti due quarti con le rotazioni ridotte all’osso per coach Colonnello, in panchina al posto dello squalificato Sgoifo, tanto che dal 33 – 80 della terza sirena, si è arrivati al 38 – 104 finale.

Partita più combattuta e piacevole la seconda, con i sandanielesi ancora orfani di Kicev e Quai, ma sicuramente più vogliosi e determinati. Viola, dopo il rodaggio contro la Pallacanestro Trieste, ha fatto capire quanto è mancato all’economia di squadra, trascinando i suoi al vantaggio di 20 – 18 della prima sirena, ben spalleggiato da Cescutti, Ortis e Bravin.

Assoluto equilibrio anche nella seconda frazione, con il trio bassaiolo De Biaggio-Lagovic-Maran a cercare di imporre la maggior stazza fisica ai danni di Polo e compagni, ma con la coppia tolmezzina Ortis-Duic a ribattere colpo su colpo, fino al 34 – 36 dell’intervallo lungo.

Al rientro dagli spogliatoi, le rotazioni ridotte, anche a causa di piccoli acciacchi fisici per i collinari, hanno fatto in modo che i ragazzi di coach Parpinel scappassero fino al 46 – 48 della terza sirena.

Nell’ultima frazione, raschiando tutte le energie ed aggrappandosi al talento di Bellese, autore in questa frazione di due bombe consecutive, i sandanielesi hanno cercato di rientrare in scia degli avversari che però hanno appoggiato i palloni decisivi, ancora vicino al canestro per le lunghe leve di Maran e Malisan, fino a strappare il famigerato referto rosa, con il punteggio di 60 – 79.

Nella speranza di poter finalmente ricominciare a lavorare tutti insieme, recuperando infortunati e ammalati facciamo veramente un grande “in bocca al lupo” a questo gruppo che fino ad ora è in notevole credito con la fortuna.

PROSSIMO TURNO: Domenica 28 gennaio, ore 11.00 a Udine, contro l’A.p.u. GSA Udine.


UNDER 13 REGIONALE MASCHILE

E’ ricominciata, con un altro passo falso, la stagione degli Under 13 Regionali maschili, allenati da coach Simonutti. Venerdì scorso a fare visita a Spitaleri e compagni è stato il Codroipo che presentava molti giocatori da anni partecipanti al Bull Dogs Summer Camp di Lignano Sabbiadoro, organizzato dalla Libertas Pallacanestro San Daniele, dando vita così ad una sorta di derby fra “amici estivi”. L’inizio, come troppo spesso è accaduto quest’anno, è stato tutto da dimenticare.

Sembrava solo un po’ di ruggine da togliere dagli ingranaggi dopo la pausa natalizia e già a fine primo quarto i segnali della ripresa si stavano facendo vedere, nonostante il parziale di 7-19. I collinari sono entrati in campo con un’altra grinta nel secondo quarto, rendendosi tutti utili alla causa: a metà partita il tabellone segnava un ottimo 19-23. La difesa di San Daniele è stata molto tosta e ha concesso solo un canestro dal campo, in dieci minuti. Tutto stava facendo pensare ad una ripresa equilibrata, ma niente di fatto: i Bull Dogs sono rientrati in campo poco propensi a correre e a faticare. Dall’altra parte, invece, Paron ha fatto sentire la sua stazza sotto i ferri, tanto da propiziare un parziale di 9 – 24. È stato questo il distacco decisivo.

L’ultimo quarto è terminato in parità, ma i troppi punti concessi nel primo e nel terzo periodo hanno regalato la vittoria a un comunque buon Codroipo. Restano tante cose positive, specialmente a livello tecnico, individuale e corale, ma sull’approccio alla partita e sullo spirito di sacrificio rimane ancora un bel po’ di lavoro da fare.

PROSSIMO TURNO: Sabato 27 gennaio, ore 15.45 a San Daniele, derby contro il Gemona Basket.

 

UNDER 13 REGIONALI FEMMINILI

Grande vittoria per le Vipers che, dopo la cocente sconfitta nel derby della settimana scorsa, contro lo Sporting Basket School Udine, ha portato a casa una bella vittoria sulle blasonate pordenonesi del Sistema Rosa.

Autentica battaglia, quella andata in scena al “Pala Falcone e Borsellino”, ben diretta con polso e carattere dall’arbitro Andrea Molaro: 11 – 8 il primo parziale, con la sandanielese Giorgia Iob sugli scudi per le padrone di casa. Contro parziale pordenonese nella seconda frazione, con tabellone luminoso stoppato sul punteggio di 23 – 25 all’intervallo.

Assoluto equilibrio anche nel terzo periodo che si è chiuso sul 35 pari. Gli ultimi dieci minuti sono stati da cineteca per agonismo e grinta messi in campo da entrambe le squadre. Le Vipers grazie a una difesa veramente ermetica e a dei rapidi contropiede, trasformati in punti sonanti dalla Capitana Iob e da Alessia Londero, strappano il referto rosa: 47 – 40 il finale.

Una bellissima, meritata e voluta vittoria per le ragazze di coach Brumatti, per l’occasione sostituita in panchina da coach Simonutti che riporta il sorriso in casa Vipers, in attesa delle prossime altrettanto difficili battaglie.

PROSSIMO TURNO: Domenica 28 gennaio, ore 11.30 a Cussignacco.

(nella foto le “Vipers”, vincitrici fra le mura amiche contro il Futurosa Pordenone)