VIDEO – Carburanti, extra-sconto di 10 centesimi per la fascia confinaria Fvg

“Lo sconto carburante in essere viene confermato per tutti i Comuni della regione fino alla fine di febbraio. Inoltre, vista la situazione legata ai forti aumenti del prezzo, abbiamo deciso di incrementare la riduzione di ulteriori dieci centesimi al litro, sia per la benzina che per il gasolio, per i residenti nei Comuni confinanti che si trovano a meno di dieci chilometri dalla Slovenia. Questo per andare incontro all’aumento del prezzo dei carburanti in Italia. Il nuovo incremento di dieci centesimi al litro per la fascia confinaria porta a uno sconto complessivo che arriva a toccare i 44 centesimi al litro. Stiamo investendo molte risorse per agevolare le famiglie in un momento di difficoltà e per salvaguardare il nostro tessuto economico e sociale”.
Lo ha affermato il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga questa mattina dopo l’approvazione in Giunta regionale della delibera che conferma gli sconti carburante dal 23 gennaio fino al prossimo 28 febbraio con gli importi previsti per entrambe le zone in cui viene applicato lo sconto diversificato. La delibera prevede inoltre l’aumento dello sconto di ulteriori dieci centesimi – pari al massimo previsto dalla norma – da applicarsi nei Comuni che rientrano nella Fascia zero, cioè i Comuni i cui confini si trovano a meno di dieci chilometri dal confine nazionale che sono complessivamente 74. Per loro, quindi, lo sconto sulla benzina sale a 39 centesimi al litro, sul gasolio a 30.
“Con il supersconto e l’extra sconto della Fascia zero – ha sottolineato l’assessore alla Difesa dell’Ambiente Fabio Scoccimarro, che ha proposto la delibera in Giunta – nella nostra regione si potrà fare il pieno a un prezzo concorrenziale rispetto agli stati confinanti. L’obiettivo è quello di mantenere le risorse economiche nel nostro Paese, limitando il cosiddetto turismo del pieno che nuoce sia alla nostra economia quanto all’ambiente. Per questo abbiamo attivato lo sconto extra di 10 centesimi per i residenti nei Comuni a meno di 10 chilometri dai confini, affinché il risparmio economico nell’andare a fare il pieno oltreconfine, in relazione ai chilometri da percorrere e il tempo necessario, fossero marginali per i nostri concittadini”.
Fino al prossimo 28 febbraio nei Comuni della Zona 1 rimane confermato lo sconto di 29 centesimi al litro per la benzina e di 20 centesimi al litro per il gasolio.
Resta anche confermato lo sconto di ulteriori 5 centesimi – nell’intero territorio regionale – applicato su entrambe i tipi di carburante per le automobili ibride. Considerando le diverse riduzioni nel prezzo del carburante con l’introduzione dell’ultimo sconto – valido da lunedì prossimo e fino a fine febbraio – nei Comuni della fascia confinaria la contribuzione massima arriva ai 44 centesimi per la benzina e ai 37 centesimi per il gasolio.

Per quanto riguarda l’Alto Friuli i comuni interessati sono Arta Terme, Cercivento, Chiusaforte, Comeglians, Dogna, Forni Avoltri, Malborghetto Valbruna, Moggio Udinese, Ovaro, Paluzza, Paularo, Pontebba, Prato Carnico, Ravascletto, Resia, Rigolato, Sutrio, Tarvisio, Sappada e Treppo Ligosullo (CLICCA QUI PER L’ELENCO COMPLETO).