Una voce unica in materia agricola per i territori montani di Fvg e Trentino Alto Adige

Una voce unica in materia agricola per i territori montani ricompresi tra la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia e le Province autonome di Trento e Bolzano è quella espressa oggi nel capoluogo trentino dai competenti assessori dei tre territori, Stefano Zannier per il Friuli Venezia Giulia, Arnold Schuler, per l’Alto Adige e Giulia Zanotelli, per il Trentino.

Come ha spiegato Zannier a margine dell’incontro “quella di oggi è una tappa del percorso di preparazione alla nuova Politica agricola comune (Pac) 2021 – 2027 avviato da qualche mese nell’ambito di una collaborazione istituzionale che si è rivelata finora strategica”.

“I nostri territori – ha sottolineato l’assessore – hanno in comune una natura montana dove l’agricoltura e l’organizzazione delle aziende ha caratteristiche precipue e del tutto diverse rispetto a quelle che si riscontrano altrove. È pertanto evidente che per valorizzare queste caratteristiche, non solo a livello nazionale ma soprattutto all’interno della più vasta politica agricola europea, dobbiamo parlare ad una voce sola”. Tra i temi strategici affrontati nel corso dell’incontro e riguardanti la prossima Programmazione agricola comune, oltre alla gestione della fase di transizione 2021 – 2022, è stata trattata la necessità di richiedere al Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali un quadro organico della prossima programmazione in grado di accogliere le specifiche proposte delle tre realtà regionali. Ai dirigenti tecnico-amministrativi presenti all’incontro sono stati formulati indirizzi per elaborare proposte di sintesi che valorizzino le specificità dell’agricoltura di montagna. Tra le diverse questioni, sono stati affrontati i temi dei criteri di riparto, della convergenza e dei titoli, nonché quello degli eco-schemi legati in particolare alla gestione delle superfici foraggere.

All’incontro di oggi ne seguiranno altri finalizzati a giungere ad un documento condiviso contenente proposte e richieste unitarie dei territori montani del Friuli Venezia Giulia e del Trentino Alto Adige in vista dei prossimi provvedimenti nazionali e comunitari.

Commenta con Facebook