Ultime giornate sugli sci e skipass ridotti: ecco gli impianti aperti in Friuli

Sta per chiudere la stagione sciistica del Friuli Venezia Giulia e nei poli della regione fino al 26 marzo rimarrà aperta solo una parte degli impianti, tranne a Sella Nevea, in cui gli appassionati della neve potranno sciare fino al 10 aprile.

Negli scorsi giorni, anche in considerazione dell’aumento delle temperature e in vista della conclusione dell’inverno, alcuni impianti sono stati chiusi al pubblico e altri termineranno il servizio nel finesettimana, rimanendo in parte operativi fino a domenica 26 marzo, ultimo giorno in calendario per i comprensori di Forni di Sopra, Piancavallo, Ravascletto-Zoncolan, Sappada-Forni Avoltri e Tarvisio.

Da lunedì sono entrate in vigore le tariffe di bassa stagione dal 20 marzo – fino alla domenica successiva – nei comprensori interessati dalla parziale apertura di impianti e piste sarà applicato un ulteriore sconto del 30 per cento, portando così a 19,50 euro il costo dello skipass giornaliero.

 

AGGIORNAMENTI SULLE APERTURE

Forni di Sopra: fino a domenica 19 marzo rimane aperta l’area Davost con i tappeti e i campi scuola, mentre la seggiovia Cimacuta con relativa pista potrebbe chiudere già domani, a seconda delle condizioni climatiche. Aperta, invece, l’area Varmost fino a domenica 26, con le tre seggiovie e le piste Varmost2 e variante e Varmost3, mentre il tracciato Varmost1 non sarà accessibile. Da lunedì 20 a venerdì 24 marzo gli impianti saranno aperti dalle 8.30 alle 14.00, sabato e domenica si osserverà il consueto orario festivo, dalle 8.30 alle 16. Domenica 12 marzo si è chiusa invece definitivamente la stagione invernale a Sauris.

Piancavallo: da lunedì scorso la seggiovia Tremol2 è chiusa, dal 20 rimarranno accessibili gli impianti: Tappeto Daini, le seggiovie Busa Grande e Casere e il tappeto di collegamento; le piste Daini, Busa Grande, Casere, Casere 2 e Nazionale Bassa con il seguente orario: dalle 8.30 alle 15. Da lunedì anche il palaghiaccio Palapredieri chiuderà per la fine della stagione.

Sappada-Forni Avoltri: da lunedì 20 al 26 marzo rimane aperta la seggiovia Monte Siera e la sciovia Creta Forata dalle 8.30 alle 15, mentre il parco giochi Nevelandia, diversamente da quanto comunicato in precedenza, rimarrà chiuso sabato e domenica.

Ravascletto-Zoncolan: da lunedì a domenica rimangono aperti la funivia Ravascletto, le seggiovie Valvan e Giro d’Italia, con le piste 1, 2, 3, 4, Goles e Tamai 1, dalle 8.30 alle 15.

Tarvisio da lunedì 20 marzo rimane aperta solo la telecabina del Lussari e le relative piste con i consueti orari, mentre a Sella Nevea, come da programma e sempre tenendo conto delle condizioni meteo, resta tutto aperto fino a Pasquetta, il 10 aprile, mentre sarà sospesa la giornata dedicata allo scialpinismo di martedì.


LE TARIFFE

Da lunedì in Friuli Venezia Giulia si scia ai prezzi di bassa stagione, con lo skipass giornaliero passato da 39,50 a 28 euro.

Da calendario la stagione invernale nei cinque comprensori del Friuli Venezia Giulia si dovrebbe concludere martedì 21 marzo – a eccezione di Sella Nevea che, come detto, sarà aperta sino a Pasquetta – ma la decisione di PromoTurismoFVG è stata quella di mettere ancora per qualche giorno a disposizione degli appassionati le piste dei diversi poli, che saranno accessibili fino al 26 marzo, seppure con una ridotta funzionalità degli impianti. Dal 20 al 26 marzo, tenendo conto della parziale apertura di impianti e piste, sarà applicato un ulteriore sconto del 30 per cento nei comprensori interessati.

Tutte le info sono riportate sul sito www.turismofvg.it.