Tre anni dopo Vidulis non dimentica Nadia Orlando

Si sono ritrovati venerdì sera, alle 20.45 nell’area campestre di Vidulis di Dignano, gli amici di Nadia Orlando, la giovane ragazza di 21 anni, uccisa dall’ex fidanzato Francesco Mazzega, la notte del 31 luglio 2017. A tre anni di distanza dalla tragedia che colpì la comunità dignanese, assieme ai familiari, i parenti, è stato promosso un momento di ricordo e una fiaccolata per la giovane, soffocata sul greto del fiume Tagliamento al culmine di un litigio.

Un omicidio per cui lo stesso Mazzega poi si costituì il giorno successivo, venne arrestato, condannato, per poi togliersi la vita nel dicembre scorso, all’esito della conferma della condanna in appello.

Dopo un momento di raccolta e ricordo, alle 22.00 sono state spente le candele in memoria di Nadia ed è stato osservato un minuto di silenzio.

Commenta con Facebook