Trasaghis, digitalizzato “Il farc” nel ricordo della professoressa Alida Londero

Lo scorso gennaio è deceduta la professoressa Alida Londero, insegnante gemonese che ha operato per diversi anni anche nelle scuole medie di Trasaghis. Tanti la ricordano anche per aver dato vita a “Il farc”, il giornalino scolastico che, nell’immediato dopo-terremoto, ha portato decine di allievi a guardare con attenzione la storia, la cultura e le caratteristiche del territorio e a riversare il risultato delle ricerche attraverso un foglio informativo apprezzato anche al di fuori del contesto comunale.

La prof. e il “cantiere di lavoro editoriale” costruito attorno a “Il farc” sono stati ricordati sul Notiziario comunale di Trasaghis anche attraverso le parole di un ex allievo e di un ex collega.

Danis Cucchiaro, che partecipò alla redazione del “Farc” nei primi anni ’80, ricorda per esempio che “la Professoressa Londero riusciva a farci lavorare seriamente ed a tenerci “buoni” con un modo di fare sempre educato, comprensivo e benevolo, senza mai arrabbiarsi o alzando la voce. Ci insegnava ad apprezzare la nostra realtà di paese piccolo ma denso della sua storia fatta delle esperienze dei nostri anziani che a quei tempi avevano vissuto tra guerre, terremoti, miseria, emigrazione e fatiche. A noi ragazzi di allora, sembrava  tutto scontato ed immutabile, salvo accorgersi però molti anni dopo di quanto fosse importante quel patrimonio di testimonianze e di memoria dei nostri anziani”.

Il prof. Enrico Madussi, che affiancò prima e poi continuò il lavoro di Alida Londero, puntualizza: “Quante informazioni, quante curiosità emergevano dal suo lavoro sul campo con gli alunni, che diventavano via via esploratori /archeologi/storici del territorio tra lago, Palar, antiche case, lingua e tradizioni popolari. E che dire del giornalino scolastico che fin dall’ intestazione, Il Farc, testimoniava questo scavare e ricercare, un mix di puntigliosità e leggerezza che prevedeva però una discussione preliminare sui contenuti monografici e una precisa revisione finale dei testi?  Premesse solide di un lavoro storiografico che avrebbe poi portato Alida ai libri sulla microstoria gemonese e ai suoi personaggi illustri o sconosciuti”.

Alcuni numeri del ciclostilato “Il farc” (quelli monografici dedicati al Lago del giugno 1982, quello sui fatti del 1945 pubblicato nel giugno 1984 nonché quello sul crollo del ponte di Braulins del dicembre 1984) sono stati digitalizzati e messi in rete dal Centro di Documentazione sul Territorio del Comune di Trasaghis sul portale sfogliami.it, così da poter essere liberamente consultabili.

Per accedere direttamente allo sfogliabile:

Il nestri lâc – https://bit.ly/2yyGSEz
Fatti del 1945 nei nostri paesi – https://bit.ly/2AWgwgz 
Il ponte di Braulins crollato – https://bit.ly/3gpAP6r

Commenta con Facebook