VIDEO – Tragedia nella notte a Santa Caterina di Pasian di Prato, un morto e due ustionati

Due persone sono rimaste ustionate e una persona è stata trovata senza vita a seguito di un incendio divampato intorno alle 2:30 di oggi in una struttura che accoglie minori stranieri di Santa Caterina di Pasian di Prato, alle porte di Udine.

Per cause in corso di accertamento da parte dei Vigili del Fuoco attivati dagli infermieri e dalla Struttura operativa regionale emergenza sanitaria, nella struttura è divampato un incendio.

Attivate immediatamente dagli infermieri della Sores le forze dell’ordine (Carabinieri della Compagnia di Udine, Polizia di Stato della Questura di Udine).

Sono state inviate tempestivamente due ambulanze provenienti da Udine una automedica sempre proveniente da Udine l’elisoccorso.

Gli equipaggi sanitari hanno trovato due persone ferite per ustioni: un minorenne, un ragazzo di 16 anni, trasportato poi in volo al centro grandi ustionati di Verona, in gravi condizioni.

Una seconda persona, un adulto, ha riportato ustioni in diverse parti del corpo meno grave. È stato trasportato all’ospedale di Udine.

Una persona è stata trovata senza vita. A nulla purtroppo sono valse le tempestive manovre di rianimazione. Non è rimasto altro da fare se non decretare il decesso.

La vittima è un ragazzo minorenne, cittadino albanese, mentre l’altro giovane ferito e portato a Verona, in condizioni molto gravi, è di nazionalità ghanese. Lo apprende l’ANSA dal Comando provinciale di Udine dei Vigili del fuoco. Il secondo ferito non è in gravi condizioni ed è ricoverato all’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine. Sarebbe un operatore della struttura, adulto, che avrebbe riportato ustioni in varie parti del corpo. Il rogo è stato intanto completamente domato ed è sotto controllo.

“La vittima è un ragazzo di 17 anni, un giovane albanese che era con noi da un anno circa, era proprio un bravissimo ragazzo”. Lo ha detto all’ANSA Michele Lisco, il responsabile della comunità per ragazzi dove la notte scorsa si è sviluppato un incendio, in provincia di Udine. “Siamo tutti affranti – ha aggiunto Lisco – Ora si sta cercando di capire quali siano state le cause dell’incendio”. A svolgere le indagini sono i Carabinieri della Compagnia di Udine, che hanno già raccolto la testimonianza di Lisco e stanno sentendo altre persone per ricostruire con esattezza la dinamica dei fatti