Tarvisio ricorda l’agente di Polizia Stefano Spizzo, vittima del dovere

Stamane, alla presenza del Questore di Udine De Bernardin, del Dirigente del Compartimento di Polizia Ferroviaria FVG Carocci, del sindaco di Tarvisio Renzo Zanette e dei genitori Antonietta e Giancarlo, si è svolta la cerimonia in memoria dell’Agente Scelto della Polizia di Stato Stefano Spizzo, mancato nel 2001, a soli 32 anni, vittima del dovere mentre svolgeva attività di vigilanza presso lo scalo ferroviario di Tarvisio Boscoverde, finalizzata a contrastare la presenza di eventuali clandestini.

“Un Agente di Polizia che ha scelto, come tanti giovani, di mettersi a disposizione dello Stato per garantire la sicurezza dei cittadini con l’onere e l’onore di essere portatore dei valori e delle regole che ci legano alle tradizioni del nostro paese, fino al sacrificio estremo – afferma Zanette -. È stata l’occasione anche per ricordare e sottolineare l’importante ruolo di tutte le Forze dell’Ordine e della Polizia di Stato in particolare, nel mantenimento della sicurezza e della serenità a favore di tutta la cittadinanza tarvisiana”.

(foto di Mario De Bertoli dal gruppo Facebook “Tarvisio in Comune”)