Tanti spunti interessanti nell’ultima settimana agostana di Carniarmonie

“Omaggio a Horacio Ferrer” è il titolo del concerto di lunedì 20 agosto alle ore 20.45 nella Sala Cinema Daniel di Paluzza. Sul palco l’Ensemble Lumière, una riconosciuta formazione composta da flauto, viola, violoncello, contrabbasso, bandoneon e pianoforte che dedica un vario programma all’opera letteraria del poeta, paroliere e drammaturgo uruguaiano Ferrer, artista che ha dedicato tutta la vita ad una immensa varietà di interessi e che verrà rievocato attraverso un repertorio di rappresentativi compositori, come Cobiàn, Piazzolla e Pugliese e lo stesso Ferrer.

Un giovane e brillante duo friulano, composto dalla clarinettista Sara Papinutti e dalla pianista Carolina Pérez-Tedesco, è ospite del concerto di venerdì 24 agosto alle ore 20.45 nella Chiesa di San Rocco a Cavazzo Carnico. Una formazione di talentuose musiciste formatesi in prestigiose accademie europee, per cui si sono accreditate l’ingresso nelle formazioni cameristiche del progetto musicale di Tolmezzo Città Alpina, proporranno un programma virtuosistico incentrato sulla profondità poetica del Romanticismo tedesco. Di Carl Maria Von Weber il “Gran duo concertante op. 48”, di Robert Schumann “Drei Fantasiestücke”, infine di Brahms la “Sonata n. 2 op. 120 per clarinetto e pianoforte”.

“Vivaldi e l’angelo di avorio”, un progetto realizzato dall’Anciuti Music Festival in collaborazione con Carniarmonie, è il titolo del concerto di sabato 25 agosto alle ore 20.45 nella Chiesa di San Giacomo Apostolo di Forni di Sopra. Appuntamento monografico dedicato al prete rosso di Venezia che vedrà protagonista l’Ensemble Silete Venti!, con la partecipazione del noto oboista e direttore Simone Toni, già primo oboe nell’orchestra della Scala di Milano, il quale si esibirà con uno strumento in avori, fedele copia dello strumento in avorio costruito da Johannes Maria Anciuti, nato a Forni di Sopra nel 1674 e Morto a Milano nel 1744, considerato lo Stradivari dell’oboe. In programma la Sinfonia dal Coro delle Muse, la Sonata in trio sul famoso tema “La Follia” e cinque Concerti variamente pensati per oboe, violino e violoncello in funzione solista.

Il Flute String Quartet, con Giuseppe Nova al Flauto, Glauco Bertagnin al violino, Marco Nason alla viola e Leonardo Sapere al violoncello, è il protagonista del concerto di domenica 26 agosto alle ore 20.45 nella Chiesa di San Paolo a Raccolana di Chiusaforte. Programma finemente classico con grandi capolavori di Mozart, inframezzati dal sublime “London Trio n. 1 in do maggiore” del padre spirituale Franz Joseph Haydn. Del genio salisburghese verrà eseguito il “Quartetto in do maggiore k 285 b”, il “Quartetto in sol maggiore k 285 a”, il “Quartetto in la maggiore k 298” e il “Quartetto in re maggiore k 285”. Interpreti un prestigioso quartetto tutto italiano, con musicisti e docenti chiamati in orchestre ed istituti di prestigio internazionale.

Tutti i dettagli su www.carniarmonie.it

Commenta con Facebook