Tante le nuove opere pubbliche previste nel 2022 a Chiusaforte

Il Consiglio Comunale di Chiusaforte ha approvato all’unanimità il bilancio di previsione e il programma delle nuove opere pubbliche per il 2022 adottati dalla Giunta.

Al 31 dicembre scorso l’avanzo presunto è di 1,9 milioni di euro, di cui 560.000 di parte vincolata e 1,3 milioni disponibile per le scelte dell’amministrazione. La disponibilità di cassa sempre a fine anno sfiorava i 2,5 milioni di euro.

Le spese in euro più significative previste per le funzioni dell’amministrazione saranno: tutela del territorio e ambientale (856.000), turismo (521.000), politiche giovanili sport e tempo libero (406.000), istruzione (228.000), trasporti (393.000), assetto del territorio ed edilizia abitativa (181.000), politiche sociali e famiglia (70.000).

Il sindaco Fabrizio Fuccaro

Cala il debito, che da 2,1 milioni euro del 2020 passa in previsione a 1,8 quest’anno, per arrivare a fine mandato nel 2024 a 1,4 milioni di euro.

Il sindaco Fabrizio Fuccaro, entrando nel dettaglio, ha anche illustrato al Consiglio i nuovi interventi ora previsti, con un spesa già coperta di 2 milioni di euro: riguardano la messa in sicurezza da rischio valanghe a Sella Nevea (313.000 euro) e da pericolo frane a Raccolana (186.000). E ancora la manutenzione della viabilità comunale (100.000), ampliamento aree ricreative e ludiche a Sella Nevea (400.000), il completamento dei fabbricati da adibire a rifugio a Cregnedul di Sopra (500.000), la riqualificazione delle aree verdi nei centri abitati (165.000) e il riatto del piano interrato del municipio (130.000).

Confermate senza aumenti le aliquote IMU, la stima del tributo rifiuti e, per il triennio, la non applicazione della addizionale IRPEF sui redditi.

Il parere favorevole è stato espresso dall’organo di revisione, confermato nella stessa seduta nella persona di Piergiorgio Strizzolo.