Tanta pioggia nella notte in Alto Friuli, in regione caduti 4000 fulmini

Nel corso della notte l’intensificazione del flusso sudoccidentale ha portato piogge diffuse e temporali sulla regione, accompagnati da vento sostenuto da sud (raffiche a 80 km/h su Monfalcone e Grado).
Dalle 18 di ieri alle 6 di oggi sono caduti fino a 80 mm su Carnia e Prealpi Carniche, oltre 90 sulle Alpi Giulie, tra 160 e 190 mm sulle Prealpi Giulie (di cui 150 mm in 3 ore a Musi), tra 50 e 80 mm sulla pedemontana pordenonese, tra 80 e 120 mm sull’alte pianura udinese (di cui 105 in 3 ore ad Osoppo), oltre 80 mm sull’Isontino di cui 75 in 3 ore a Doberdò. Valori in genere tra 10 e 40 mm sulle altre zone della regione. Sono caduti quasi 4000 fulmini totali.

EVOLUZIONE
Nelle prossime 12 ore le correnti instabili associate al fronte (previsto passare nel tardo pomeriggio-sera) produrranno ulteriori rovesci e temporali con la possibilità di altre piogge intense, specie verso est, e vento di Libeccio sostenuto sulla costa. Le precipitazioni non saranno continue.

EFFETTI AL SUOLO
Segnalati:
– allagamenti nei comuni di Cordenons, Aviano, Porcia, Spilimbergo, San Daniele del Friuli, Ronchi dei Legionari, Monfalcone;
– alberi e rami caduti nei comuni di Reana del Rojale e San Quirino;
– segnalata frana sulla SP54 da Redona a Chievolis tra i comuni di Tramonti di Sotto e Tramonti di Sopra, crollo di un muro sulla strada a Ragogna.

SITUAZIONE FIUMI E INVASI
Nella notte si è registrato un incremento dei livelli idrometrici della maggior parte dei corsi d’acqua regionali, che sono rimasti sotto i livelli di guardia.

PRECIPITAZIONI
In tabella le precipitazioni delle ultime 6, 12 e 24 ore:

VOLONTARIATO
Da inizio evento hanno operato complessivamente 33 volontari di 11 Comuni per monitoraggio sul territorio.

NUE 112
Finora sono pervenute complessivamente 43 chiamate al Numero Unico d’Emergenza.

Commenta con Facebook