Su AdessoCinema il Friuli negli anni ’50 e ’60 in tre documentari

Nello scrigno della Cineteca del Friuli-Archivio Cinema del Friuli  Venezia Giulia, fra gli innumerevoli materiali sul territorio è conservato  anche un fondo dell’Associazione Friulana Donatori di Sangue (AFDS), donato per mano del segretario Roberto Flora alla Cineteca nel 2017. Si tratta  di 28 film in 16 mm, la maggior parte reportage di congressi AFDS, e diversi  nastri magnetici. 

Alcune pellicole sono state digitalizzate nel laboratorio della Cineteca e, di  queste, tre reportage “d’autore” saranno disponibili in streaming gratuito sulla piattaforma AdessoCinema a partire da sabato 12 giugno

Risale alla seconda metà degli anni ’50 Donatori del Friuli, con la regia di  Giulio Mauri e testi di Valeria Bombaci. Il documentario ripercorre la  storia e la rapida crescita dell’AVIS (Associazione Volontari Italiani del  Sangue) regionale, nata nel 1949, mentre un’antologia di immagini compone  un itinerario attraverso il Friuli: Udine, Sacile, Cividale, Artegna, Tricesimo,  Tarcento, Paularo, Gemona, Osoppo, Palmanova, Spilimbergo, tutte unite  dallo spirito di solidarietà e dalla generosità dei donatori. Le riprese delle  località dell’Alto Friuli, di cui si ammirano scorci, palazzi e chiese che non 

esistono più, rappresentano una preziosa testimonianza del paesaggio prima  del terremoto del 1976. 

Di poco successivi ma abbastanza per testimoniare un importante  cambiamento, ovvero la fondazione nel 1958 dell’AFDS in seguito alla rottura  con l’AVIS, Congresso dei donatori – Tarcento 9 ottobre 1960 di  Antonio Seguini de Santi e Annedi Delli Zotti e Donatori a congresso  – San Daniele del Friuli 1961, ancora di Giulio Mauri, seguono la  ritualità della giornata congressuale: dagli arrivi dei donatori delle varie  sezioni regionali alla Messa e l’omaggio ai caduti fino alle premiazioni di  coloro che si sono distinti per il maggior numero di donazioni. Osservando le  immagini si respirano l’atmosfera, lo spirito solidale e il piacere della  convivialità di un’epoca passata e si riscoprono le due località ospitanti  com’erano nei primi anni ’60. Nel documentario di Mauri in particolare si dà  spazio e risalto alla bellezza e all’armonia di San Daniele. 

Il catalogo completo della piattaforma AdessoCinema, curata da  Cinemazero di Pordenone, Visionario di Udine e Cineteca del Friuli, in  collaborazione con la Tucker Film, è su www.adessocinema.it.

 

Commenta con Facebook