Storditi con lo spray al peperoncino e derubati a Udine, sette gli indagati

La polizia ha indagato sette persone – di cui quattro residenti fuori regione – con l’accusa di furto con strappo di catenine d’oro, in merito a episodi di giovani presenti all’evento “Random” sabato 25 all’ente fiera di Udine i quali dapprima erano stati storditi con spray al peperoncino, e poi derubati.

Gli agenti della Questura di Udine, presente per controlli, hanno identificato sette persone, riconosciute dalle vittime e da altri testimoni, anche con la collaborazione degli addetti alla sicurezza e degli organizzatori. Uno degli indagati ha numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e la persona, e anche per furto di collane d’oro, compiuti con analoghe modalità. Per i quattro residenti fuori regione è al vaglio l’adozione di provvedimenti di divieto di ritorno nella provincia di Udine; per gli altri di divieto di ritorno nel Comune di Martignacco.

Intanto, sono giunte in Questura e in altri comandi delle forze dell’ordine una quindicina di denunce per analoghi episodi di furto: ragazzi si sono avvicinati fingendo di registrarsi col telefonino o di ballare, per poi spintonare mentre uno o più complici strappavano la catenina fuggendo subito dopo. Fatti della stessa natura sono accaduti anche in occasione della festa random alla fiera di Padova.