Sport, bando regionale per l’efficientamento energetico e idrico

“Questo è un primo contributo, concreto, per l’efficientamento energetico e idrico rivolto alle società sportive e ai Comuni della regione che va a coprire gli ultimi tre mesi del 2022. L’intenzione per il prossimo anno è quella di consolidarlo e renderlo strutturale per soddisfare il maggior numero di richieste”.
Lo ha detto oggi a Trieste l’assessore regionale alla Difesa dell’ambiente ed energia Fabio Scoccimarro (nella foto) nel corso della presentazione del bando (pubblicato oggi sul Bur), che riguarda l’efficientamento energetico e idrico a favore dei Comuni e delle società sportive del Friuli Venezia Giulia.
Come ha spiegato Scoccimarro, si tratta di una misura che si inquadra in un contesto di difficoltà sul piano dei costi energetici: “Iniziamo con questa fase sperimentale per i prossimi tre mesi – soiega -. Poi, a fronte del riscontro che registreremo, l’impegno per il 2023 è di implementare la disponibilità economica inserendo il provvedimento in finanziaria”.
Dal prossimo 14 ottobre (alle ore 8 l’inizio del click day) sarà possibile, via Pec, presentare le domande per la copertura del 100 per cento della spesa per un massimo di 100mila euro. “Va sottolineato – ha rimarcato l’esponente della Giunta regionale – che è vincolante nella richiesta inserire interventi che coprano sia la parte energetica che idrica”.
Come ha precisato Scoccimarro, “stiamo parlando, ad esempio, di lavori per l’accumulo di acqua piovana, pannelli fotovoltaici, cambi di sistema di illuminazione (passaggio al led), interventi per la copertura termica e sulle caldaie. Il tutto – ha concluso l’assessore – per incidere significativamente sulla riduzione dei consumi energetici e quindi delle spese”.