Soccorso impegnativo ad un turista bresciano a Forni di Sopra

Complesso intervento per i Vigili del fuoco del distaccamento di Tolmezzo che assieme ai volontari del CNSAS hanno soccorso un escursionista quarantunenne di Brescia in vacanza a Forni di Sopra, bloccato a circa 30 metri d’altezza, in località Andrazza

L’intervento è partito alle ore 22.15 circa di ieri, 16 agosto 2022, quando i Vigili del fuoco hanno ricevuto dal personale CNSAS la richiesta di aiuto per il soccorso. La squadra del distaccamento di Tolmezzo, nella quale erano presenti anche componenti SAF (Speleo Alpino Fluviale) è partita dalla sede di servizio per raggiungere il punto d’incontro dove erano presenti 4 tecnici del soccorso alpino, i soccorritori si sono quindi incamminati lungo alcuni sentieri verso la zona che era stata segnalata dall’escursionista, raggiungendolo dopo circa 30 minuti.

Individuato, incolume ma bloccato su un terrazzino naturale a circa 30 metri d’altezza nei pressi di una cascata, i soccorritori hanno iniziato le manovre per raggiungerlo e portarlo a terra. Un Vigile del fuoco e un tecnico del soccorso Alpino hanno allestito un sistema di corde (piantando anche chiodi nella roccia) per risalire la parete e raggiungere l’uomo; successivamente è salito un altro vigile del fuoco e, dopo aver fatto indossare all’escursionista uno speciale imbrago, i soccorritori hanno calato l’uomo per circa 30 metri dove lo attendevano gli altri 6 soccorritori.

Una volta raggiunto il sentiero l’uomo è stato accompagnato fino alla strada da dove, considerato che non aveva nessun problema sanitario, ha fatto rientro autonomamente nel proprio alloggio. Il soccorso è terminato alle ore 4.00 del 17 agosto 2022