Soccorsi nella notte gli escursionisti bloccati sul Monte Borgà a Erto

Raggiunti intorno alle 22.30 dai tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico a quota 1.7OO metri i due giovani escursionisti toscani che han chiesto aiuto ieri sera intorno alle 20 colti dal buio sul Monte Borgà. Si tratta di P. (nome) V. (cognome) del 1995 donna di Poppi (Arezzo)e di F. (nome) N. (cognome), uomo, di Chiusi della Verna (Arezzo). I due ragazzi sono stati accompagnati prima sul sentiero 381 e da qui scortati al Rifugio Cava Buscada e poi con automezzo fuoristrada del CNSAS a valle. L’intervento si è concluso intorno all’una di notte.

La stazione Valcellina del Soccorso Alpino e Speleologico del FVG era stata allertata per soccorrere degli escursionisti colti dal buio e dal panico in zona impervia in comune di Erto (Pn). La chiamata è arrivata tramite il NUE112 intorno alle 2o. Grazie al loro telefono cellulare è stato possibile individuare la posizione precisa in cui si trovano con il servizio SMS Locator.

Sei tecnici del Soccorso Alpino sono partiti a piedi dal Rifugio Cava Buscada in Val Zemola mentre altri quattro sono in base operativa a Claut per monitorare e coordinare le operazioni.

Commenta con Facebook