“Smart” si inaugura a Resia fra tavole rotonde e escursioni

È in programma per l’8 e il 9 giugno “Verso il Fontanone Barman”, evento pubblico di inaugurazione del progetto SMART a Lischiazze di Resia, presso il Centro naturalistico “La Tana”.

Il progetto SMART, del quale l’Ecomuseo Val Resia è una delle quattro strutture pilota, è stato realizzato grazie ai Fondi europei per lo sviluppo nell’ambito di una collaborazione transfrontaliera tra Italia ed Austria. Nasce dalla necessità di preservare l’eredità storica e culturale delle comunità locali offrendo ai turisti nuove opportunità per scoprire e fare esperienza dell’arco alpino. Si sviluppa attraverso due fasi distinte: quella di design e quella delle azioni pilota, che porteranno alla creazione di un circuito museale inclusivo ed innovativo studiato per valorizzare le piccole realtà.

La chiave del progetto è la partecipazione delle comunità locali nella raccolta di contenuti e valori che definiscono l’unicità dei luoghi. I materiali, una volta elaborati, saranno veicolati attraverso dispositivi tecnologici – app per visite interattive, realtà aumentata, installazioni multimediali, percorsi tematici – in grado di arricchire i musei esistenti. Altro fulcro del progetto è l’accessibilità: la fruizione dei contenuti sarà infatti alla portata di tutti, a prescindere da abilità, età, provenienze e disabilità motorie, sensoriali e cognitive.  I siti pilota saranno messi in connessione attraverso un circuito museale virtuale che consentirà la visita da remoto, con accesso a contenuti speciali, e che sarà in seguito ampliabile ad altre strutture.

Il programma della due giorni di appuntamenti a Resia è fitto di attività. Si parte mercoledì 8 giugno alle 10 con delle escursioni guidate con utilizzo del “silent play” per i bambini e ragazzi delle scuole; il tutto sarà accompagnato da un’attività laboratoriale alla scoperta di insetti e piccoli animali del territorio del Parco naturale delle Prealpi Giulie con l’ausilio di oggetti 3D. Alle 15 è in programma un momento dedicato alla formazione per gli operatori museali della Val Resia, mentre dalle 17 comincerà un’escursione guidata per tutti. La giornata si chiuderà alle 20 con una tavola rotonda sulle risultanze del progetto aperta a tutti.
Giovedì 9 giugno le attività cominceranno alle 10: la giornata sarà aperta a tutti gli operatori culturali, museali, turistici, alle guide naturalistiche e turistiche e agli operatori che si occupano di accessibilità.

Il progetto è organizzato nell’ambito del progetto SMART-Small Museums Representing Territories è finanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale  e da Interreg V-A Italia-Austria 2014-2020 e ha avuto una durata di 30 mesi (settembre 2019-marzo 2022).

Il partenariato di SMART è rappresentato dal Comune di Valdagno capofila del progetto e sito pilota, in collaborazione con: il Comune di Resia, il comune di Saalfelden, il centro di produzione teatrale La Piccionaia, la cooperativa independent L., l’impresa sociale ALDA+ e l’Università di Scienze Applicate di Salisburgo.