Si ferisce nella forra della Vinadia, altro SOS per il Soccorso Alpino

Il Soccorso Alpino e Speleologico è impegnato su due interventi con le stazioni di Cave del Predil e di Forni Avoltri. Nel tarvisiano, sul sentiero CAI 611 che collega il Rifugio Grego con il Bivacco Stuparich, continuano le operazioni di soccorso per una donna caduta per alcuni metri in un tratto ripido lungo il bosco procurandosi traumi e fratture. Sul posto una squadra del CNSAS Cave del Predil e della Guardia di Finanza di Sella Nevea. Sul luogo dell’incidente è stato portato in elicottero il team sanitario con il tecnico di elisoccorso dalla centrale operativa di Campoformido. La donna politraumatizzata, è stata stabilizzata dai sanitari e dal tecnico sulla barella, prelevata con il verricello e condotta direttamente in ospedale.

Il secondo intervento è in corso in questi minuti nella forra del torrente Vinadia. Le squadre di soccorso – sei tra tecnici CNSAS e Guardia di Finanza, una squadra SAF dei Vigili del Fuoco e la squadra Forre del Soccorso Alpino in arrivo – devono recuperare un uomo di nazionalità belga che si è fratturato una caviglia. L’uomo si trova a circa un chilometro dall’uscita della forra ed è riuscito in qualche modo ad allertare i soccorsi tramite la moglie. Occorrerà trasportarlo superando alcun pozze d’acqua – profonde in certi punti quasi due metri – per poterlo consegnare all’elisoccorso oppure all’ambulanza.

Commenta con Facebook