Sgombero neve, dal 2 al 10 gennaio il Comune di Tolmezzo ha speso 70.000 euro

Negli scorsi giorni a Tolmezzo si saranno notati camion trasportare neve. Erano i mezzi utilizzati per rimuovere gli accumuli nevosi, come da programma per la fase due, che da sempre segue alla spazzatura strade. In particolare sono stati liberati diversi marciapiedi per agevolare il transito dei pedoni.
Lo comunica il sindaco Francesco Brollo: “Mai a Tolmezzo sono stati spazzati tutti i marciapiedi, visto che è un intervento non previsto, a parte gli accessi ai luoghi sensibili, come ad esempio l’ospedale, che come sempre abbiamo sgomberato nella tratta pedonale di via Morgagni. Cercheremo sempre di fare meglio, tuttavia ricordiamo che quando viene tanta neve e con così poca distanza di tempo tra le nevicate, i mezzi privilegeranno sempre la viabilità principale, mentre la secondaria sarà obbligatoriamente lasciata in un secondo momento, che non significa ignorata. Pensare di avere entro sera la propria via sgombera è un diritto ragionevole – continua il sindaco –, ma quelle rare volte in cui nevica tanto, come nella recente occasione, è difficoltoso perché sgomberare le vie principali come prima cosa è un dovere”.

Brollo ricorda anche che vige il dovere di spalare di fronte alla propria proprietà, “anche se capita che lo spazzaneve passando occluda l’ingresso più volte”, aggiunge.

Queste le spese comunali per sgombero neve e spargimento sale comunicate dal primo cittadino: 128.000 euro nel 2018, 179.000 euro nel 2019, 259.000 euro nel 2020 (aumento dovuto alle nevicate di inizio e fine dicembre), 70.000 euro già spesi solo dal 2 al 10 gennaio 2021.

Commenta con Facebook