Sfrecciavano in A23 oscurando le targhe, fermati dalla Polstrada

Sfrecciavano ad alta velocità lungo la autostrada A23 all’altezza di Udine Sud; erano due auto sportive molto potenti e, alla vista degli agenti della polizia stradale, hanno rallentato. Le due auto sportive viaggiavano in coppia e sono state fermate per un controllo, in sicurezza.

La vettura che faceva da apripista, una Dodge Charger modello Srt8, immatricolata in Repubblica Ceca, circolava con la targa nascosta da una tendina che si poteva abbassare all’occorrenza, in prossimità di autovelox, azionato dall’interno. Nell’abitacolo c’era poi un altro sistema per evitare sempre gli autovelox. Tutti illegale, ovviamente. E tutto posto sotto sequestro dagli agenti della polizia stradale di Palmanova.

Al volante della vettura sportiva un cittadino austriaco diretto alle località balneari friulane che è stato denunciato; è stato anche sanzionato per diverse violazioni amministrative al codice della strada tra cui la posizione irregolare delle targhe, l’eccesso di velocità e per il dispositivo che aveva a bordo per evitare l’autovelox. Sanzioni anche per il conducente dell’altra auto, per eccesso di velocità. Il controllo è stato fatto ieri pomeriggio, giovedì 21 giugno.

2 pensieri riguardo “Sfrecciavano in A23 oscurando le targhe, fermati dalla Polstrada

  • 22 Giugno 2018 in 23:21
    Permalink

    Quelle 2 macchine, ieri sera alle 21 erano parcheggiate in centro a Lignano Sabbiadoro davanti alla Terrazza Mare, per un esposizione di auto sportive. Non di certo sotto sequestro.

  • 24 Giugno 2018 in 20:09
    Permalink

    Bisognerebbe capire se hanno pagato la sanzione prevista o meno. In Austria se non paghi c’è una norma che consente il sequestro di qualsiasi oggetto di pari valore, auto compresa, da noi naturalmente no!

I commenti sono chiusi.