Sequestrata cocaina per un valore di oltre 600.000 euro a Tricesimo

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Udine, a parziale conclusione di una complessa e prolungata attività di indagine volta a contrastare il sempre più  diffuso mercato degli stupefacenti e coordinata dalla Procura della Repubblica di Udine, nei giorni scorsi hanno eseguito, con la collaborazione in fase esecutiva dai carabinieri delle stazioni di Codroipo, San Leonardo e Tarcento e da quelli del NORM della Compagnia di Udine, due perquisizioni a carico di altrettanti soggetti residenti a Tarcento e Tricesimo, che, dai riscontri investigativi, sono stati individuati quali pedine di spicco dello spaccio in provincia.

A riscontro di quanto raccolto nel corso delle attività investigative, infatti, nell’abitazione di Tricesimo di un cittadino albanese 30enne da tempo residente in Italia, la perquisizione ha consentito di rinvenire e sequestrare ben 800 grammi di cocaina, nonché sostanza da taglio, bilancini e quant’altro necessario per il taglio ed il confezionamento in dosi dello stupefacente. La perquisizione operata nell’abitazione di Tarcento di un italiano 40enne, invece, ha permesso di rinvenire e sequestrare n. 6 fiale da 50 ml di sostanze anabolizzanti-dopanti il cui principio attivo ne rende illegale la detenzione.

Conseguentemente il cittadino albanese è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, mentre l’italiano è stato deferito in stato di libertà per lo stesso reato.

Da sottolineare che la sola cocaina sequestrata, per il suo grado di purezza, una volta tagliata, avrebbe avuto, al dettaglio, un valore complessivo superiore ai 600.000 euro.  

 

Commenta con Facebook