Sconfitta a testa altissima a Bassano per gli Under 16 della Libertas Pallacanestro San Daniele

ORANGE1 OXYGEN – LIBERTAS PALLACANESTRO SAN DANIELE 83-72
ORANGE1 OXYGEN BASSANO DEL GRAPPA: Nnabvife, Pellecchia 12, Ndour 12, Valente 16, Comunello 2, Fiusco 26, Sulina 6, Dalla Valle 4, Tasca n.e. Pavin 5, Traore. Allenatore: Papi.
LIBERTAS PALLACANESTRO SAN DANIELE: Concil, Guagliumi, Romanin 23, Fornasiero 11, Cavicchiolo, Quai, Cimenti 14, Domini, Londero 15, De Rossi 9. Allenatore: Sgoifo.
Parziali: 22-21, 48-41, 61-54.

di SARA PUNTEL

Nel weekend, gli Under 16 Eccellenza della Libertas Pallacanestro San Daniele, guidati da Coach Sgoifo, hanno giocato la prima partita della fase interregionale a Bassano del Grappa in casa dell’Orange1 Oxygen.
Il settore giovanile veneto è considerato uno dei migliori a livello nazionale, potendo contare, oltre che su molti atleti italiani di livello nazionale, anche sul grande apporto di ragazzi stranieri.
Ad aprire le danze è stata una bomba di capitan Romanin a cui ha risposto, con due canestri consecutivi, l'”azzurrino” Valente. Il 2 metri e 9 centimetri di casa ha spadroneggiato dentro l’area, nonostante l’enorme impegno difensivo di Londero che, purtroppo, a metà del primo quarto, si è trovato già gravato di 2 falli.
Dalla panchina, per dargli il cambio, si è alza un determinatissimo De Rossi (2 su 2 da tre punti appena entrato) e il primo quarto si è chiuso 22-21 infeeno.
Il secondo periodo è stato un vero spettacolo (48-41 il finale) con il trio Romanin, Cimenti e Fornasiero a ribattere colpo su colpo ai canestri dei vari Fiusco (alla fine risulterà il migliore in campo con 26 punti a referto), Pellecchia e Ndour.
Al rientro dagli spogliatoi è stata ancora battaglia (61-54), con Londero bravissimo a sfidare i lunghi lontano dal canestro, sfruttando la sua maggior velocità e rapidità e con la terza bomba di giornata di De Rossi. Nella metà campo difensiva sono stati, invece, Cavicchiolo e Domini a dannarsi su ogni pallone.
L’ultimo quarto si è aperto con un ulteriore strappo dei padroni di casa che sono volati a +13, ancora grazie alla coppia Fiusco Pellecchia. Dopo il time-out di Coach Sgoifo i Bull Dogs hanno messo in campo tutto ciò che avevano e, grazie a 5 minuti di grandissima difesa e di autentica “trance agonistica” in attacco, hanno ricucito lo strappo fino ad arrivare al -3 a quattro minuti dalla fine.
In questa fase è venuta fuori la maggior esperienza e fisicità dei padroni di casa che, accusato il colpo, sono riesciti, con una bomba di Valente ed un paio di conclusioni di talento pure da parte degli esterni, a ricacciare in dietro i friulani (83-72 il finale).
Una sconfitta a testa altissima per i collinari che sono usciti dal Pala Angarano di Bassano con onore.
Sabato, alle ore 17, appuntamento storico con l’Armani Jeans Olimpia Milano, al Pala “Falcone e Borsellino” di San Daniele del Friuli, per la seconda giornata del girone.
Commenta con Facebook