Sappada in Fvg, definita la road map e stanziati i primi fondi

Approvato a larga maggioranza dalla V Commissione del Consiglio FVG il disegno di legge della Giunta con disposizioni urgenti per il distacco del Comune di Sappada dalla Regione Veneto e la sua aggregazione al Fvg. Il provvedimento è solo il primo, ma altri ne seguiranno per armonizzare dal punto di vista legislativo, amministrativo, burocratico e della tempistica questa operazione, soprattutto perché il Comune sta passando da una Regione a statuto ordinario a una a statuto speciale.

Tra le norme in esso contenute, una prescrive l’adeguamento dello statuto del Comune di Sappada e dei suoi regolamenti all’ordinamento locale del FVG e la sua collocazione nel contesto del Consorzio obbligatorio del bacino imbrifero montano di riferimento; è disciplinato l’inserimento di Sappada nel sistema locale del FVG con la sua collocazione nell’ambito territoriale della Carnia; in materia elettorale si stabilisce l’aggregazione nella circoscrizione di Tolmezzo; sono previste alcune deroghe temporali in materia di finanza locale e si assicurano al Comune – 1.317 abitanti e 61 kmq di superficie – le risorse per il concorso nelle spese di funzionamento e di gestione dei servizi (533 mila euro, distinti in 292 mila quota ordinaria e in 240 mila quota di perequazione); sono state quantificate le quote ordinaria e di perequazione del fondo ordinario anche per 2019 e 2020; si prevede la possibilità che il referendum consultivo in materia di circoscrizioni comunali si svolga contestualmente alle elezioni regionali; è stabilita una gradualità, che si estende al 2018, per l’inserimento del Comune nella disciplina dell’ordinamento della polizia locale FVG e fruire degli interventi regionali in materia di sicurezza urbana.

La Giunta ha anche presentato alcuni emendamenti, tutti accolti dalla Commissione, con criteri di transitorietà su singole materie, come su personale del Comune, Comprensori montani e zone omogenee, ambiti territoriali per l’assistenza sanitaria (il Comune è inserito nell’Azienda 3). Alla Uti della Carnia, dove è aggregata Sappada, vengono messi a disposizione 85.000 euro come risorse aggiuntive per l’assistenza sociale. Altre materie degli emendamenti riguardano servizio idrico integrato e gestione dei rifiuti urbani, attività venatoria, raccolta di funghi e tartufi, pesca sportiva, agriturismi e fattorie didattiche, risorse agricole, forestali, ittiche e di caccia, tutela della minoranza linguistica tedesca, governo del territorio e edilizia; assegnato un contributo straordinario di 25.000 euro per la realizzazione di attività culturali.

Sono previste forme di collaborazione con la Regione Veneto, la Provincia di Belluno e i competenti organi statali per garantire la continuità dei servizi nel territorio comunale e la realizzazione del processo di aggregazione. Una serie di disposizioni interessano infine il processo di aggregazione e l’adeguamento della normativa vigente nel Comune alla legislazione e all’ordinamento della Regione FVG.