Santoro (Pd), “la Lega esce allo scoperto, ancora cementificazione in Friuli”

«La cementificazione incontrollata e la devastazione indiscriminata sono ormai dei vergognosi pilastri dell’azione politica della Lega. Dopo le norme in deroga introdotte sull’edilizia e lo schiaffo alla tutela

Mariagrazia Santoro

del Tagliamento, ieri la Giunta Fedriga ha approvato un documento per continuare sulla strada della cementificazione della nostra regione». A dirlo è la consigliera regionale del Pd, Mariagrazia Santoro, commentando un ordine del giorno collegato al ddl 99, assestamento di bilancio 2020-2022, che prevede l’impegno della giunta regionale a realizzare l’autostrada Cimpello-Gemona-Sequals e i trafori del Passo Rest e del Passo di Monte Croce Carnico.

«Con l’approvazione della legge sull’edilizia pensavamo che la Lega e il centrodestra, introducendo un sistema che permette di scavalcare le regole, consentendo di costruire e cementificare in deroga ai piani regolatori, avessero toccato l’apice. E invece no. Dopo tre giorni di discussione di un imbarazzante assestamento, arriva l’ultima zampata che pone le basi per stravolgere interi territori e paesaggi, anziché valorizzare la montagna. Degli studi di fattibilità promessi e commissionati non abbiamo più notizie, probabilmente erano solo foglie di fico per nascondere scelte già fatte. Spero che, accanto alla nostra battaglia, anche la gente faccia sentire la propria voce: abbiamo bisogno di reale sviluppo, non di diventare un corridoio di attraversamento dei camion».

Commenta con Facebook