San Nicolò è pronto a ritornare a Gemona

Il 2022 è destinato a rimanere fissato pure nella storia di Gemona come l’anno dei grandi ritorni. Dopo avere riproposto in estate le serate medioevali di ‘Tempus est Jocundum’ e a metà novembre ‘Gemona, formaggio… e dintorni’, l’associazione Pro Glemona è pronta a recuperare una gloriosa tradizione di vecchia data come l’arrivo di San Nicolò, atteso nella giornata di lunedì 5 dicembre presso la Loggia di palazzo Botòn per la consegna dei doni ai bambini.
Così il presidente della Pro loco, Onorino Pividori: “Vogliamo che questa ricorrenza molto cara ai gemonesi ritrovi lo spirito di un tempo. Tutti noi siamo stati bambini e ne conserviamo il ricordo e sappiamo inoltre che lungo i decenni ha cambiato spesso sede e anche il format. Però mantiene un significato che è bene preservare per le generazioni che a noi seguiranno. Il 5 dicembre faremo dunque festa e ringrazio il Gruppo Alpini di Gemona, il Comitato Borgate del Centro Storico e la Banda Musicale ‘Città di Gemona’, oltre naturalmente al Comune, per la loro preziosissima collaborazione”.

Il programma prevede alle 17.30 l’esibizione della banda musicale, alle 17.45 il ritrovo presso la loggia dei piccoli partecipanti per accogliere San Nicolò e alle 18 l’arrivo di quest’ultimo che distribuirà loro i regali. Seguiranno gli auguri di buone feste con castagnata, dolcetti, bevande calde e una sorpresa finale.

Info e raccolta dei doni nella sede della Pro Glemona, in via Bini (ingresso all’Ufficio IAT), tel. 0432.981441.