Riapertura della Rsa di Tolmezzo, c’è una data: il 5 settembre 2022

Sono in corso le attività propedeutiche alla riattivazione dei 22 posti letto di Residenza sanitaria assistenziale (Rsa) del Distretto di Tolmezzo prevista per lunedì 5 settembre, che vedono impegnati Azienda sanitaria universitaria Friuli centrale (Asufc) e l’Azienda pubblica di servizi alla persona (Asp) Luigi Scrosoppi.

Lo ha reso il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, precisando che Asufc gestirà direttamente le attività cliniche e assistenziali/riabilitative, mentre l’Asp Luigi Scrosoppi garantirà i locali ed i servizi di albergaggio e ristorazione.

La riattivazione della Rsa, come è stato evidenziato dal vicegovernatore, costituisce un passaggio fondamentale per il territorio della Carnia in quanto permette alla rete dei servizi sociosanitari di poter essere ancora più efficace nella presa in carico degli utenti fragili, tenuto conto anche della marginalità del territorio di riferimento.

Inoltre, la riattivazione dei posti letto di Rsa – questa la riflessione – sarà di aiuto alla rete ospedaliera, garantendo ai reparti di degenza una maggior capacità di presa in carico degli utenti in dimissione che necessitano di un periodo di stabilizzazione e riabilitazione.

La gestione della Rsa era stata esternalizzata in toto nel 2019 all’Asp Luigi Scrosoppi, ma, a seguito di problematiche organizzative dell’ente gestore, dal novembre 2021 l’attività era stata sospesa. Asufc, pertanto, dal 5 settembre riattiverà i 22 posti letto di Rsa nei medesimi locali dell’Asp Scrosoppi, gestendo in autonomia i processi clinici, assistenziali e riabilitativi, al fine di dare stabilità a questa funzione fondamentale per la rete dei servizi territoriali.