Raveo, a “Sapori di Carnia” l’iniziativa benefica “Un filo di lana a scaldare il Mondo”

Domenica 8 dicembre, alla 33a edizione Sapori di Carnia, nella sala teatrale di Raveo (all’inizio dell’abitato, vicino al punto di accoglienza dell’importante rassegna gastronomica), ci sarà l’appuntamento a scopo benefico “Un filo di lana a scaldare il Mondo”, iniziativa in memoria di Andrea Menis e Giada Maieron organizzata dal gruppo spontaneo della Val Pesarina “I gufi della luna”.

Con le fotografie di Paolo Agostinis per la Fondazione Ivo De Carneri, offre uno sguardo sulla Tanzania e raccoglie fondi attraverso centinaia di paia di calzini e berretti di lana sferruzzati in questi mesi per tale evento e per la fiesta dal Cjalcìn di Prato Carnico da tante donne, soprattutto della Valle Pesarina e della Carnia, ma anche di altre parti del Friuli per aiutare le comunità dell’isola di Pemba a debellare molte malattie, dotandosi di pozzi per l’acqua potabile.

A fianco de “I gufi della luna” ci sarà anche Friuli Mandi Nepal Namastè (associazione attivissima che l’anno prossimo compie ben 20 anni), da cui si potranno acquistare i calendari per contribuire alla costruzione di un orfanotrofio per 50 bambini a Pharping in Nepal.

Quest’anno, inoltre, sempre a scopi solidali, ci sarà una decina di presepi artigianali creati (alcuni pure da radici d’albero) e allestiti dai raveani Alvio Vriz e Valerio Puicher.”