Primo giorno alla Camera dei Deputati per Aurelia Bubisutti

“Oggi è stato il mio primo giorno alla Camera dei Deputati; colgo l’occasione, tardiva ma importante, di ringraziare gli elettori – nazionali e regionali in particolare – della Lega – Salvini Premier. Spero di riuscire a rappresentare e a dare il mio contributo tangibile per il nostro amato territorio. Un ringraziamento particolare al Governatore Massimiliano Fedriga, di cui spero di essere una degna sostituta nell’Aula di Montecitorio”.

Con queste parole pubblicate sulla sua pagina facebook Aurelia Bubisutti ha voluto immortalare il suo primo giorno operativo a Montecitorio. La deputata infatti ha potuto prendere possesso dello scranno solo oggi, a seguito dei ritardi nella composizione della Giunta per le elezioni che doveva ratificare la sua surroga al posto di Massimiliano Fedriga, eletto ad aprile governatore della Regione. 

Bubisutti, già vicesindaco di Tolmezzo, è la prima donna carnica a varcare le soglie del Parlamento italiano, ed andrà a raggiungere l’altro deputato tolmezzino Renzo Tondo, eletto a marzo nelle file di Noi con l’Italia.

6 pensieri riguardo “Primo giorno alla Camera dei Deputati per Aurelia Bubisutti

  • 6 Agosto 2018 in 20:49
    Permalink

    Onorevole.. facciamo asfaltare via illegio…tra la rotonda e la pizzeria…..

    Risposta
  • 6 Agosto 2018 in 21:13
    Permalink

    Onorevole..ci sono troppi asiatici..africani…x Tolmezzo..mandiamoli a casa loro…..

    Risposta
  • 9 Agosto 2018 in 9:15
    Permalink

    Speriamo che l’onorevole Bubisutti si dimetta dal c.d.a. di Cafc per svolgere al meglio il suo impegno a Roma. Speriamo anche che rappresenti meglio la montagna di quanto ha fatto finora…

    Risposta
  • 25 Novembre 2018 in 22:09
    Permalink

    o onor del vero prima della Sig.ra Bubisutti al Parlamento c’era stata per due mandati Manuela Di Centa.

    Risposta
    • 27 Novembre 2018 in 21:14
      Permalink

      Tu as rason visto che Paluce nol e’ imo pasat sot l’Austrie

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *