Prato Carnico, collaudata l’infrastruttura a banda ultralarga con tecnologia FTTH

Mercoledì scorso Open Fiber ha collaudato l’infrastruttura a banda ultralarga con tecnologia FTTH (Fiber To The House – fibra fino a casa) realizzata sul territorio del comune di Prato Carnico.
A brevissimo, quindi, gli operatori telefonici partner di Open Fiber potranno rendere disponibili agli utenti la nuova connessione. CLICCANDO QUI è possibile verificare la copertura  e ricevere informazioni sulla stessa.
L’infrastruttura è stata realizzata grazie a fondi stanziati dal Ministero per lo Sviluppo Economico nell’ambito della “Strategia per la crescita digitale” delle cosìddette “aree bianche o a fallimento di Mercato”, dalla società Open Fiber aggiudicataria del bando ministeriale per la realizzazione e gestione della banda stessa, che si  è impegnata con lo Stato a collegare il 75% degli edifici con l’infrastruttura a fibra e il 25% con tecnologia fixel wireless. “Queste percentuali sono applicate in ogni singolo comune – dice il sindaco Erica Gonano -. Per questa ragione, purtroppo, non tutte le nostre frazioni saranno connesse con tecnologia FTTH; Sostasio, Avausa, Pradumbli e Truia saranno infatti connesse con antenna Wifi. Sia l’amministrazione comunale precedente, guidata da Verio Solari, che l’attuale, si sono fatte parte attiva per cercare di superare questa clausola e connettere tutti gli edifici con la tecnologia FTTH, anche proponendo di stanziare fondi propri, ma purtroppo non è stato possibile, visti i contratti in essere”.

Nelle prossime settimane sarà attiva la connessione FTTH, mentre per il Wireless sarà necessaria ancora un poca di pazienza. “L’antenna inizialmente prevista a Croce non verrà realizzata perché troppo impattante e non sufficientemente performante, così il collegamento dovrebbe essere realizzato dallo Zoncolan – spiega il sindaco -. È un primo passo per superare quel divario digitale che impatta negativamente sui diritti di cittadinanza delle genti di montagna. Ma la battaglia continua, con tutta la determinazione di cui siamo capaci”.

Commenta con Facebook