Playoff Basket C, San Daniele in scioltezza in gara-1 dei quarti

IL MICHELACCIO-3S CORDENONS 101 – 71 

Il Michelaccio San Daniele: Pellarini 10, Colutta 10, Simonutti 7, Bortoluzzi 23, Domini, Nicoloso 6, Tosoni 10, Tallone, Bellina 18, Cella 4, Dijust 13. All. Sinone.
3S Cordenons: Damjanovic 10, Luis 11, Pivetta 14, Moretti, Mezzarobba 7, De Santi 7, Corazza 7, Marella 5, Zanusso, Camaj, De Nardo 10. All. Beretta.
Parziali: 26-15; 48-34; 80-52.

di SARA PUNTEL

Hanno preso il via i play off della serie C Silver di basket, con il Michelaccio San Daniele ad ospitare in gara-1 la 3S Cordenones. La partita era stata preceduta da un minuto di silenzio in memoria di Monsignor Marco Del Fabro, parroco di San Daniele. Mai pensiero migliore, per ricordarlo, è stata la bella vittoria arrivata contro l’Intermek Cordenons. È stata una partita a senso unico, con i padroni di casa sempre avanti, fino al +30 della sirena (101-71).

Enrico Sinone, coach dei collinari, analizza così la prestazione dei suoi: “Abbiamo fatto un’ottima partita, giocando con intensità pazzesca su entrambi i lati del campo. Realizzare 101 punti in una partita non è mai facile e farlo in un match playoff è ancora più difficile. Credo che ancora una volta la chiave offensiva sia stata la distribuzione dei tiri e dei punti su tutti i giocatori, con ben sei di questi in doppia cifra. Nell’ultimo allenamento prima del match abbiamo avuto l’ennesimo colpo di sfortuna della stagione che ci priverà per un bel po’ di Barazzutti (frattura alla base della falange dell’indice della mano destra per lui, ndr). La squadra ha comunque messo energia per sopperire all’assenza e anche i giovani scesi in campo hanno dato un ottimo contributo. Sappiamo che l’unica cosa che conta nei playoff è vincere: siamo 1-0 nella serie e il +30 di sabato non vale nulla. Sono sicuro che i miei giocatori sono consapevoli che mercoledì 25 a Cordenons sarà dura e non ci verrà regalato nulla. Inutile dire che l’obiettivo è quello di andare in trasferta a chiudere la serie, senza dover andare alla “bella” sabato prossimo”.