Parte da Zuglio e Tolmezzo la carovana del progetto “Quanto dista il mare”

Parte  domenica 21 luglio alle ore 18,30 da Zuglio, dall’antico Foro, la carovana del progetto “Quanto dista il mare”Lunedì 22 luglio seconda tappa a Tolmezzo nell’area verde dietro il Teatro Candoni sempre alle 18,30.

Strutturato in forma di spettacolo itinerante, il progetto artistico porta la firma di Claudio de Maglio che insieme ai giovani attori della Nico Pepe ha chiamato a collaborare la compagnia di danza Arearea, guidata da Roberto Cocconi. La carovana che si mette in viaggio è un moderno Carro di Tespi, che dalle tracce romane che incontra trae alimento per costruire la storia: epigrafi e lapidi, la storia della colonizzazione romana, le testimonianze archeologiche, sono gli spunti che intrecciati a suggestioni più contemporanee sono confluiti nella stesura drammaturgica del testo originale. Spiega Claudio de Maglio che “Chiunque è in viaggio ha l’occasione di azzerare l’immagine che gli altri, il mondo esterno gli restituisce e può scegliere di presentare un aspetto di sé che è nuovo, diverso.Un austista e dei passeggeri molto particolari si mettono in viaggiocon i suoi segreti la sua storia la sua voglia di andare verso il mare”. La prima tappa sarà un omaggio a Giulio Cesare il cui nome si intreccia a quello della città che fu fondata durante il suo proconsolato lungo un percorso strategico per Roma.

Il progetto “Quanto dista il mare” è risultato vincitore del bando della Regione Friuli Venezia Giulia  “2200° anniversario della fondazione della città romana di Aquileia” che ha inteso premiare e quindi sostenere la proposta presenta dalla Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine. 

Oltre ai partner del progetto – i comuni di Zuglio, Tolmezzo, Cassacco, Reana del Rojale, Treppo Grande, Palmanova, Bagnaria Arsa, Terzo di Aquileia – la Fondazione Aquileia e la compagnia Arearea,  l’evento ha ricevuto il patrocinio dei comuni di Aquileia, Tricesimo e Udine. Preziosa anche la collaborazione della Soprintendenza  archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia MIBAC, del Museo civico Julium Carnicum di Zuglio e della parrocchia di SS.Ermagora e Fortunato di Aquileia.

Molto ampia la composizione del cast  che per la Nico Pepe prevede la presenza degli allievi dei tre anni corso corso (primo anno: Andrea Baldoni, Simone Debenedetti, Cristina Greco, Francesco Ippolito, NicolaLorusso, Giuseppe Losacco,  Pietro Macdonald, Giulio Macrì, Alberto Viscardi; secondo anno: Adel Abo Oof, Pietro Cerchiello,  Alessandro Colombo, Giulia Cosolo, Giacomo Andrea Faroldi, Girleine Garbaccio Bogin, Andreas Garivalis, Domenico Indiveri, Simone Isa, Andrea Maffetti, Maria Irene Minelli, Radu Murarasu, Pouria Jashn Tirgan, Nizam Pompeo, Sara Setti, Giacomo Tamburini, Dina Melback e terzo anno: Sara Baldassarre, Francesca Boldrin, Letizia Buchini Emanuele Caporale, Filippo Capparella, Matteo Ciccioli,  Dario Di Carlo, Francesco Garuti, Maria Marra, Gloria Romanin, Filippo Tampieri) della compagnia Arearea con Marta Bevilacqua, Roberto Cocconi Luca Zampar ai quali si uniranno alcuni danzatori (Luca Campanella, Irene Ferrara, Marco Pericoli, Anna Savanelli, Daniele Palmeri, Andrea Rizzo, Angelica Margherita, Nicol Soravito).