Operativa anche a Tolmezzo la Commissione Medica Locale patenti di guida

Martedì 16 novembre la Commissione Medica Locale (CML) patenti di guida di Udine inizierà ad essere operativa anche presso la sede di Tolmezzo. 

La CML è l’organo cui il Ministero delle infrastrutture e della Mobilità sostenibili demanda l’accertamento di idoneità alla guida di persone con condizioni di salute che potrebbero pregiudicarne la capacità di condurre veicoli (malattie degli occhi, malattie cardiache, diabete complicato, malattie neurologiche o psichiatriche, dipendenze e altro ancora). Si tratta di accertamenti complessi, con oneri che per norma sono a carico della persona la quale spesso vede come vessatorio il controllo, esterno al percorso di cura, per il conseguimento o la conferma di validità di quello che a tutti gli effetti rappresenta un fondamentale strumento di autonomia, specie in territori rurali e montani dove l’accesso ai servizi avviene spesso tramite l’automobile. 

L’idea di portare le attività della CML in Alto Friuli nasce lontano ma negli anni i tentativi di aprire una sede a Tolmezzo, al servizio della popolazione della montagna, trovava insormontabile ostacolo nella differenza tra gli assetti territoriali degli uffici della motorizzazione civile e quelli dell’organizzazione dei servizi sanitari. 

È solo grazie all’attuale configurazione delle Aziende Sanitarie adottata con la Legge regionale n. 27/2018 che, rendendo coerente l’assetto unitario delle attività di medicina legale dell’Azienda con la competenza territoriale dell’Ufficio di Udine della Motorizzazione Civile, per la prima volta in Regione si è riusciti a portare fuori dalle città già capoluogo di provincia le attività della CML.

“Rispondere alle esigenze di prossimità ai servizi è un risultato molto importante – chiosa il Direttore Generale di ASUFC dott. Denis Caporale – ed è un obiettivo che ci siamo posti dapprima inaugurando la nuova sede di coordinamento delle attività di medicina legale dell’intera ASUFC in Via Pozzuolo a Udine nel corso del 2021 ma lavorando da subito per organizzare l’erogazione dei servizi sul territorio, vicino alle persone. L’apertura della sede di Tolmezzo della Commissione Patenti contribuirà concretamente a servire la montagna di un presidio importante per il mantenimento, ove possibile, di uno strumento di autonomia quale la patente di guida, anche per quelle persone che per condizioni di salute devono sottoporsi al monitoraggio previsto dalla legge. Questo tipo di risultato, inoltre, realizza nei fatti quelle politiche di intersettorialità mirate a migliorare la sicurezza delle strade e dei veicoli come da obiettivo strategico del Piano Regionale di Prevenzione del Friuli Venezia Giulia 2021-2025, adottato dalla Giunta Regionale a fine 2021”. 

“Siamo molto soddisfatti – dichiara la direttrice di Medicina Legale dott.ssa Viviana Varone, finalmente riuscita  in un’operazione che per quasi tre decenni aveva visti negati i precedenti tentativi di decentramento dell’attività di un servizio molto importante per le persone -. Pur avendo fortemente voluto la nuova sede di medicina legale dell’ASUFC a Udine, ho da subito lavorato coi miei collaboratori, ovvero dirigenti medici, assistenti sanitari e personale amministrativo, perché le prestazioni del servizio fossero portate vicine alle persone. Chiaro che questo comporta uno sforzo organizzativo e gestionale che tuttavia è sempre stato compreso sia dai professionisti del servizio che dai vertici aziendali che ha promosso, fin dal primo sopralluogo presso l’Ospedale Sant’Antonio Abate del capoluogo carnico lo scorso agosto, collaborazione di altre rilevanti strutture dell’Azienda, che ha reso possibile il progetto.  Stiamo inoltre lavorando ai servizi di accertamento delle disabilità civili dell’ASUFC, altra linea di lavoro del servizio di medicina legale, approntando nuove o rinnovate sedi per le persone con disabilità sul territorio”. A novembre infatti sarà inaugurata la nuova sede della Commissione Invalidi Civili per il Distretto di Tarcento presso il polo di Via dei Carpini a Tricesimo. Allo stesso modo sarà rinnovata la sede del Distretto di Cividale.  L’obiettivo è quello di rendere le sedi più funzionali e accessibili all’utenza per favorire i rapidi accertamenti ambulatoriali rispetto a quelli domiciliari i quali invece presentano tempi incomprimibili e attese giocoforza più lunghe rispetto alle visite effettuate nelle sedi aziendali. 

I dirigenti medici del servizio si stanno adoperando per diffondere sempre di più la possibilità, su richiesta delle persone, di accertamento di invalidità civile e di Legge 104/1992 sugli atti: si tratta di una modalità di accertamento resa possibile a partire dalla Legge 120/2020 per la semplificazione e l’innovazione digitale, con la quale le persone che si trovano in situazioni di disabilità conclamata e con provata documentazione anche sotto il profilo funzionale, possono chiedere di essere valutate in base alla documentazione sanitaria fornita (es. ultimo controllo oncologico, visita neurologica…), senza dover ricorrere, ove possibile, alla visita in commissione. 

In questo caso gli accertamenti sono molto più rapidi con definizione della pratica nell’arco anche di una sola settimana. In questo senso sono state redatte procedure con molte strutture di accoglienza, case per anziani, RSA dell’ASUFC e con i medici delle cure palliative in modo da rendere semplice per le persone il giusto riconoscimento dei propri diritti. La richiesta di valutazione sugli atti è possibile anche per i singoli cittadini, purchè abbiano già presentato istanza di accertamento nel territorio dell’ASUFC e siano ancora in attesa di visita (per informazioni: invalidi.udine@asufc.sanita.fvg.it).

La Commissione Medica Locale Patenti di Guida comincerà ad operare presso l’Ospedale di Tolmezzo da mercoledì 16 novembre con cadenza prevista di due sedute mensili e con successiva rimodulazione delle agende in base alle esigenze della popolazione di riferimento.