Su Olympic Channel la leggenda di Manuela Di Centa

Una leggenda da raccontare. E da vivere riassoporando il gusto unico di imprese memorabili.

Olympic Channel, il canale olimpico del CIO, ha scelto la cornice del Salone d’Onore del CONI per presentare la premiere mondiale di “Legends Live On: Manuela Di Centa”, il primo di una serie di documentari dedicati alle leggende azzurre. Un’iniziativa nata “per celebrare al meglio la storia, legata a qualcosa di speciale in un contesto in cui si fa sempre più difficoltà a trovare valori“. E’ il plauso di Giovanni Malagò al canale olimpico che, con un’opera appassionata e di eccelsa fattura, ha confezionato un prodotto emozionante.

Da Sarajevo 1984 (“Un’olimpiade di grande esperienza dove ho conosciuto le grandi atlete“), passando per Calgary 1988 (“Mi ero preparata molto bene ma poco prima mi influenzai e le mie speranze si erano affievolite molto“), Albertville 1992, Lillehammer ’94 e Nagano 1998 (“L’olimpiade in cui anche se ho vinto un bronzo con le mie compagne era quella in cui avevo progettato il mio ritiro, fu la mia ultima gara della mia carriera sportiva“), Manuela Di Centa si è raccontata: “Se non avessi creduto fin dalla mia infanzia che le ragazze come me avrebbero potuto fare quello che ho fatto io nello sci di fondo, io non ci sarei mai riuscita”.  

Le Olimpiadi sono tra le poche cose certe nella vita degli sportivi e di tutto il mondo. A breve mi risulta che i sarà qualcosa che riguarderà Josefa Idem e Tania Cagnotto”, rivela Malagò, aggiungendo che “Manuela è sempre stata la prima della classe. E’ stata la prima donna che ha fatto cinque olimpiadi di seguito e poi ha avuto ruoli sia nel CONI che nel CIO molto importanti. Siamo lieti di presentare qui questa iniziativa, perché noi siamo l’ambasciata del Cio in questo paese”.

 

A 70 giorni dall’inizio dei Giochi olimpici invernali di PyeongChang, a presentare il canale olimpico, presso il Salone d’Onore del Coni, è stato il capo comunicazione di Olympic Channel, Federico de Mojana: “Olympic Channel è la fiamma che rimane accesa durante i Giochi Olimpici – spiega il responsabile della piattaforma – cerchiamo di raccontare i Giochi e raccontare lo sport e gli atleti. Il nostro obiettivo è quello di aprire le porte a tanti giovani che si stanno affacciando allo sport”. Come rivela de Mojana, oltre alla piattaforma web, dopo aver avviato sinergie “con Nbc negli Usa e con Bein Sports in Nord Africa – rivela de Mojana – per quanto riguarda l’Europa è avviata la collaborazione con Europsort e a breve si concretizzerà la parte editoriale”.  All’interno del canale, è possibile trovare live, news e prodotti editoriali video: “E’ una piattaforma mondiale – conclude de Mojana – siamo disponibili in tutto il mondo. Per quanto riguarda l’Europa, a breve qualcosa si potrà trovare sul sito web di Eurosport. Portiamo le storie italiane all’estero così come tante storie dall’estero arriveranno in Italia”.

(foto Mezzelani-GMT)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *