Nuova allerta meteo in Fvg da sabato

La Protezione civile del Fvg ha diramato una nuova allerta meteo di color giallo, dalle 6 di sabato 23 novembre alle ore 12.00 di domenica, per criticità idrauliche lungo la fascia costiera della regione. Si prevede acqua alta in corrispondenza dei picchi di marea in particolare per il litorale tra Duino (Trieste) e Grado (Gorizia). Un fronte, inserito in un flusso umido sudoccidentale – spiega la Protezione civile – si avvicinerà da sabato alla regione. Domenica la depressione associata si ritirerà verso il mar Ionio e sulla regione affluiranno temporaneamente correnti nordorientali più secche e miti. Domani sono previste piogge diffuse, da abbondanti su pianura e costa a intense su Carnia e Prealpi. Saranno probabili temporali con piogge localmente più consistenti. In risalita la quota neve, da 1400 a 1800 metri circa. Sulla costa soffierà Scirocco moderato. Domenica sono attese, di notte e mattina, piogge residue con quota neve a 1800-2000 metri; in giornata ci sarà un’attenuazione delle precipitazioni con una tendenza a schiarite a partire da est. Sulla costa soffierà Bora moderata.

VALANGHE

Pericolo valanghe ‘marcato’ sulle Alpi. Il manto nevoso – si legge nel bollettino – va lentamente consolidandosi in particolare sotto i 1800 metri. Sulle Alpi, alle massime quote, sono presenti consistenti accumuli di neve ventata che sui pendii molto ripidi possono ancora staccarsi, localmente anche con debole sovraccarico, dando origine a valanghe anche di grandi dimensioni. Sono possibili inoltre valanghe da slittamento, sui pendii erbosi molto ripidi, e valanghe spontanee di medie e grandi dimensioni di neve umida dalle pareti e lungo i canaloni nelle ore più calde. Sulle Prealpi il pericolo valanghe è “moderato”. Sui pendii molto ripidi sopra i 1800 metri sono possibili locali distacchi di valanghe, sia spontanee che provocate, queste ultime in genere con forte sovraccarico, principalmente di medie dimensioni.

VIABILITA’

Nel frattempo mentre è stata riaperta ieri la strada ex provinciale 24 “della Val Pontaiba” tra Treppo e Ligosullo in Carnia, chiusa da domenica a causa di uno smottamento, Friuli Venezia Giulia Strade S.p.A. ha comunicato che saranno subito attuati i lavori di messa in sicurezza della SR 465 “della Forcella Lavardet e Valle San Canciano” al km 30+750 in comune di Prato Carnico, dove il perdurare delle condizioni meteorologiche avverse ha aggravato il dissesto creatosi a seguito del maltempo di domenica scorsa. Per permettere tali interventi di ripristino delle condizioni di sicurezza della carreggiata stradale in questo fine settimana sulla SR 465 il traffico è interdetto dal km 30+100 al km 31+350 (fino alle ore 15:00 di lunedì 25 novembre). L’Ordinanza di chiusura specifica che su tale tratto sarà istituita con apposita segnaletica la deviazione del traffico lungo le strade comunali della località Sostasio per i mezzi di peso inferiore a 7,5 t, lunghezza massima 10 ml e altezza massima 3,50 ml.

Commenta con Facebook