Mazzolini (Lega): “Pronti 600mila euro per la viabilità verso malghe e alpeggi del Friuli”

La Regione Fvg stanzia 600mila euro per la cura e il ripristino delle vie di comunicazione verso malghe e alpeggi del Friuli. Lo annuncia Stefano Mazzolini (Lega), vicepresidente del consiglio regionale. “La Giunta – precisa – ha adottato un emendamento, che diventa norma, per finanziare i progetti di sistemazione della viabilità verso i presidi malghivi. I Comuni, che a oggi non avevano uno strumento finanziario di riferimento, potranno fare richiesta di usufruire di questi fondi”.

Stefano Mazzolini

In questo modo, si potranno risolvere molte criticità, “come per esempio – aggiunge Mazzolini – la sistemazione delle strade e versanti in caso di frane o crolli. Molti territori devono fare i conti con i problemi causati dalla neve durante l’inverno. Molto spesso i Comuni, soprattutto quelli piccoli, non avevano le risorse economiche per farlo. Ora la Regione gliele metterà a disposizione e questo costituirà un grande beneficio per l’intero territorio montano”.

Non si verificheranno più, quindi, problemi come quelli accaduti a Paularo in malga Pizzul o in malga Lussari in comune di Tarvisio, e l’amministrazione regionale potrà ora ascoltare richieste “come quelle, legittime, del Comune di Ampezzo, che ha chiesto tramite il vicesindaco Valentina De Luca e il malgaro Luca Petris che da tempo si interessano al problema, di intervenire per ripristinare la viabilità di accesso alle malghe sulla cosiddetta dorsale Sauris – Val Pesarina – Ovaro”.

La manutenzione e la cura del territorio hanno riflessi diversi. “Gli alpeggi – conclude Mazzolini – sono pratiche secolari, ben radicate nella nostra tradizione. Mantenere al meglio malghe e prati non soltanto preserva la memoria di una parte importante della nostra società, ma assicura anche un valore fondamentale per il cosiddetto Turismo Slow, secondo la filosofia di una legge ad hoc che ho proposto e guarda con interesse a cicloturismo e passeggiate nella natura”.