Marsilio (Pd): «Territorio montano a rischio per la mancata manutenzione di fiumi e torrenti»

«In montagna la mancanza di manutenzione dei fiumi mette sempre più a rischio persone e cose. L’unica soluzione è l’obbligo quinquennale di pulizia totale degli alvei per scongiurare calamità ambientali».

A dirlo è consigliere regionale del Pd, Enzo Marsilio che nei giorni scorsi ha depositato un’interrogazione con la quale chiede alla Giunta regionale l’intervento per la “Pulizia degli alvei dei fiumi in area montana”.

Enzo Marslio

«All’indomani di ogni alluvione non manca la sfilata di buone intenzioni, salvo poi lasciare puntualmente le cose come sono, in attesa della prossima calamità – dice Marsilio -. La verità è che nel territorio montano manca la manutenzione ordinaria di torrenti e fiumi a causa del caos sulle competenze. La Regione intervenga dunque imponendo l’obbligo di intervento».

Secondo l’esponente politico carnico, «per prevenire gravi conseguenze a seguito di abbondanti piogge, è necessario predisporre una pulizia totale degli alvei a cadenza quinquennale». Inoltre, il consigliere dem sottolinea una delle principali problematiche «che si verificano sul campo quando un’impresa interviene per operare la pulizia auspicata, ossia la procedura ferruginosa che la macchina burocratica dell’amministrazione regionale obbliga a ottemperare. A oggi persiste un vero e proprio caos attuale di competenze e autorizzazioni e finché perdurerà questa situazione di paralisi, negli alvei dei fiumi e dei torrenti continueranno ad aumentare gli ingombri e quindi il rischio di esondazioni e calamità. È necessaria dunque una semplificazione dell’iter burocratico, in particolare per quanto richiesto dalle stazioni forestali del territorio».

Commenta con Facebook