Maltempo: il Movimento 5 Stelle chiede lo stop alla caccia in Friuli

“Preso  atto della disastrosa situazione in cui versa il nostro territorio, che tra sabato 27 e martedì 30 ottobre   è stato colpito da una fase perturbata tra le più intense, complesse e rovinose da molti anni a causa della profonda depressione “Vaia” che ha attivato violentissime raffiche di scirocco, mareggiate, straordinarie onde di marea sull’alto Adriatico, e piogge alluvionali sulle Alpi orientali, come Movimento 5 stelle, abbiamo depositato una mozione per chiedere l’immediata sospensione della caccia nelle aree colpite dal maltempo nella nostra Regione“ ha dichiarato la consigliera regionale Ilaria Dal Zovo (nella foto).

“Come rimarcato dall’Eurodeputato M5S Marco Zullo, non solo le popolazioni e l’ambiente hanno subito gravi danni dal maltempo abbattutosi sulla nostra regione nelle scorse settimane, ma anche la fauna selvatica – prosegue Dal Zovo –. Vista la nota inviata da ISPRA in occasione dell’apertura della stagione venatoria a tutte le regioni Italiane, e per conoscenza a Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali in cui avverte che, in presenza di eventi climatici particolarmente avversi per la fauna, vadano assunti provvedimenti cautelativi atti a evitare che popolazioni in condizioni di particolare vulnerabilità possano subire danni, come M5S FVG abbiamo fatto ricorso agli strumenti legislativi per cercare di arginare i danni”.

“Consentire la caccia in queste aree colpite così duramente da eventi atmosferici intensi, è sbagliato. Gli animali sono vulnerabili, impauriti e spaesati. Sarebbe come giocare in un’arena chiusa senza via di fuga – affermano i portavoce pentastellati -. Chiediamo pertanto la chiusura immediata dell’attività venatoria in quelle aree e visto che la chiusura della stagione venatoria è vicina, invitiamo a chiuderla anticipatamente”-

“Le popolazioni di animali selvatici hanno perso il loro habitat, distrutto dal maltempo. Non solo hanno perso risorse e nascondigli e la stagione invernale è ormai alle porte. La fauna è patrimonio indisponibile dello Stato e come tale deve essere trattata. E’ indispensabile quindi agire immediatamente, chiudendo la stagione venatoria e consentendo così la salvaguardia delle specie più deboli e vulnerabili”, concludono dal Movimento Cinque Stelle, auspicando una risposta pronta e positiva da parte del Presidente Fedriga.

Un pensiero su “Maltempo: il Movimento 5 Stelle chiede lo stop alla caccia in Friuli

  • 13 Novembre 2018 in 15:11
    Permalink

    Ma perchè non sospendiamo il traffico veicolare che è fonte di un gran numero di animali selvatici ??
    La Del Zovo, che non conosco, ma che senz’altro vuol fare strada politicamente cavalcando idee animaliste, anzichè cercare soluzioni idonee a salvare la popolazione dei selvatici, così come fanno negli altri paesi (più arretrati, pensa qualcuno, ma senza dubbio più concreti) vedi Austria e tutte le altre nazioni europee.- E’ forse stata la Del Zovo nei territori e non riempirsi la bocca con il ribadire che la gli animali selvatici sono patrimonio disponibile dello stato??, è mai stata a portare un pò di foraggio, quando la neve impedisce agli animali di nutrirsi ??.- Anche i Pentastellati ora, anzichè pensare a risolvere i problemi dell’Italia, ricorrono a questi espedienti per farsi notare.- Cacciatori Ricordatevi quando avrete la matita in mano.-

I commenti sono chiusi.